Expo si difende sui contratti «Accolte due segnalazioni»

«Poiché le attività connesse alla gestione delle relazioni con le istituzioni hanno per loro natura intrinseca carattere fiduciario, Expo 2015 ha accolto la segnalazione di Regione Lombardia - attraverso il gabinetto del Presidente - che ha indicato in Mariagrazia Paturzo il profilo idoneo al ruolo da ricoprire, data la sua provata esperienza in ambito istituzionale». Questa la nota ufficiale della società Expo dopo quella della Regione per annunciare l'avviso di garanzia inviato al governatore Roberto Maroni e al capo della sua segreteria Giacomo Ciriello dai pm della procura di Busto Arsizio con l'accusa di «pressioni» per far assumere la Paturzio in Expo 2015 e Mara Carluccio in Eupolis, l'Ente regionale per la ricerca. Nel comunicato la società spiega di aver contribuito a definire diversi progetti per promuovere l'Esposizione universale tra cui, con il socio Regione Lombardia, il «World Expo Tour» e il Tour nelle province lombarde. «In tali ambiti la Regione ed Expo 2015, operando attraverso proprie strutture, hanno convenuto di individuare una figura di “raccordo” sui progetti» e la società «ha accolto la segnalazione di Regione Lombardia - attraverso il gabinetto del Presidente - che ha indicato in Mariagrazia Paturzo il profilo idoneo al ruolo da ricoprire», a cui è stato così affidato l'incarico che «ha durata semestrale, con possibilità di rinnovo in funzione dell'effettivo svolgimento delle attività». Ma, secondo i pm, tali contratti «costituiscono indebite utilità economiche ottenute dalle stesse» Carluccio e Paturzo «tramite pressioni esercitate dal presidente Maroni e dal capo della sua segreteria Giacomo Ciriello su esponenti di Eupolis ed Expo 2015».
Con la Regione costretta a far uscire un altro comunicato per puntualizzare che «contrariamente a quanto è stato riportato in alcune agenzie di stampa e servizi televisivi, si precisa che l'indagine a carico del presidente Roberto Maroni non ha in alcun modo a che vedere con appalti e contratti afferenti i lavori per Expo 2015».