Falletta tenta il bis nel Comune rosso «Tasse al minimo e soldi sul sociale»

Nella rosa delle possibili vittorie «fuori casa», il centrodestra punta molto su Peschiera Borromeo. La zona è storicamente ostica, in questo Comune di circa 22mila abitanti del Sud Milano, il Pci aveva percentuali vertiginose. Eppure Forza Italia e alleati sono in pole position. In municipio, infatti, dal 2009 c'è Antonio Falletta (nella foto) e ha tutta l'aria di volerci restare. Il sindaco uscente è un manager informatico, oggi in aspettativa, che 5 anni fa un po' a sorpresa fu candidato dai partiti dell'allora opposizione che cercavano un nome in grado di mettere d'accordo tutti. Vinse per un soffio e in 5 anni ha governato senza spaccature o liti interne, tanto che con le liste che lo sostengono si ricandidano tutti gli assessori uscenti. E quando snocciola i risultati del suo primo mandato, si capisce perché: «Abbiamo le tasse locali più basse fra tutti i Comuni sopra i 15mila abitanti della Provincia. Ci siamo riusciti nonostante un taglio di 4,5 milioni di trasferimenti statali. È stato possibile anche grazie ai risparmi, abbiamo nove dipendenti in meno, rispetto a 5 anni fa e risparmiamo mezzo milione solo di personale». «Ma - continua - abbiamo anche realizzato un nuovo asilo, azzerando le liste d'attesa. E lavorato molto sul sociale, con formazione per le persone in cerca di lavoro, inglese fin dagli asili, scuole riqualificate. Per il sociale spendiamo un milione più del 2009». Ma fra i fiori all'occhiello rivendicati dalla giunta - e non è la prima nel Milanese, fra quelle di centrodestra - c'è lo stop al «cemento» negli strumenti urbanistici: «Abbiamo realizzato sei parchi, uno per frazione come promesso», ricorda Falletta. Su di lui puntano Forza Italia, Lega, Ncd e Fratelli d'Italia, ciascun partito con una sua lista, alle quali si aggiunge una formazione civica. La sinistra anche qui è spappolata sui candidati. Alle fine se ne sono presentati tre diversi: uno per il Pd, un ex sindaco con una squadra civica e un candidato per l'area Prc-Idv. Probabile il ballottaggio ma il quadro è promettente, per una nuova vittoria «fuori casa».