Falsa cieca da 25 anni, denunciata dalla Gdf: truffa

Forse troppo compresa nella parte di falsa cieca, non «visto» i finanzieri che la tenevano d'occhio, venendo così ripresa mentre si rimirava allo specchio dalla sarta oppure al mercato a scegliere con cura la merce migliore. Così dopo 25 anni di invalidità, lo Stato le ha presentato il conto sotto forma di una denuncia per truffa e una richiesta di restituzione dei 125mila euro finora percepiti. La donna, 71 anni, era infatti riuscita a convincere la commissione sanitaria, forse con qualche aiutino ora al vaglio degli inquirenti, di vederci ancora meno del «Palo della banda dell'Ortica». E per questo meritevole di un «sociale» da 600 euro al mese. Una soffiata ha però messo in moto gli accertamenti dei finanzieri che per giorni l'hanno ripresa mentre prendeva i mezzi, si provava abiti, sceglieva con cura le merci al mercato. Inoltre hanno anche accertato che la donna ha un patrimonio di mezzo milione tra case, garage e terreni.