Fanno il gioco delle tre tasse

Revisione del catasto, imposte su rifiuti e casa. Il Comune prova a fregarci

L'ultima trovata del centrosinistra? Il «patto fiscale» con i milanesi, per alleggerirli dalle imposte che loro stessi hanno aumentato. Solo le tasse sulla casa sono passate dai 303 milioni del 2010 dell'amministrazione Moratti a 776 milioni del 2014, con un aumento pari al 154%. Questo il gioco da prestigiatore, facile da smascherare, estratto dal cilindro dal segretario del Pd Bussolati . La proposta è quella di una tassa unica che metta insieme quel che resterà dell'imposta sulla casa e la spazzatura, per far fronte all'eventuale abolizione della tassa sulla prima casa, annunciata dal premier Renzi. Ma il centrodestra svela il trucchetto. Il governo ha parlato chiaramente di revisione del catasto, per adeguarlo ai prezzi di mercato (+60%). L'aumento delle entrate così si genera anche senza nuove imposte.