Fatebenefratelli, spray urticante fa chiudere il pronto soccorso

Serata convulsa e di gravi disagi ieri al Pronto soccorso di uno dei più noti e centrali ospedali milanesi, il Fatebenefratelli. Alcuni sconosciuti, forse architettando uno scherzo di cattivissimo gusto, verso le 20 sono entrati nei locali del primo intervento e, senza farsi notare, hanno spruzzato nell'aria gas urticante con bombolette spray.
Dopo qualche minuto i presenti, in attesa delle visite dei medici, hanno accusato bruciore agli occhi e alla respirazione con improvvise irritazioni alla faringe e alla laringe.
I medici si sono subito resi conto di ciò che era accaduto ed è scattato l'allarme. Immediatamente sono giunte le ambulanze che hanno trasportato i malati più urgenti in altri ambulatori, mentre chi attendeva il proprio turno di visitaper problemi di lieve entità è stato dirottato sui pronto soccorso di altri ospedali. Nessuna conseguenza dunque per il gesto degli irresponsabili se non immensi disagi dovuti al fatto che il pronto soccorso del Fatebefratelli ha dovuto chiudere dalle 20.20 fino alle 23 per consentire che i locali fossero arieggiati in modo da mandar via il gas urticante spruzzato dagli sconosciuti.
Solo a tarda notte l'ambulatorio del Fatebene ha potuto essere riaperto. Nessuna traccia invece degli autori di questo scherzo di cattivo gusto che hanno seminato il panico, pur senza causare danni alla salute dei pazienti in quel momento in attesa di cure.