FERROVIEArcisate-Stabio, Maroni: «I lavori devono ripartire»

Trasferta a Bellinzona ieri per il governatore Roberto Maroni che ha incontrato il presidente del Consiglio di Stato ticinese Paolo Beltraminelli. Tra le questioni trattate i lavoratori frontalieri, la depurazione delle acque del lago Ceresio, la sicurezza delle aree di confine, infrastrutture e trasporti. Con il forte interesse della Svizzera che è stata il primo Paese ad aderire all'Expo, Maroni è stato sondato sul destino del cantiere italiano della nuova ferrovia fra Arcisate (Varese) e Stabio (Ticino), bloccato da mesi e chiuso dall'azienda appaltatrice nonostante il tracciato svizzero sia ormai in fase di conclusione. Il governatore ne parlerà oggi con il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.