Festa per Tortu, la freccia lombarda più veloce di Mennea

L'atleta da record accende l'orgoglio brianzolo. I complimenti a Filippo Tortu (nella foto), il ventenne di Carate Brianza che ha corso i 100 metri in 9''99 conquistando il record nazionale, arrivano da tutta Italia e in particolare dalla terra in cui è nato. «Ci sono imprese che ti fanno entrare nella storia - interviene il governatore lombardo Attilio Fontana -. E se parliamo di sport, una di queste è avere infranto il muro dei 10 secondi nei 100 metri di atletica leggera. Complimenti! Bravissimo, spero di conoscerti presto personalmente». Il presidente della Regione ricorda poi che Tortu «è cresciuto sportivamente a Besana Brianza e Giussano, dove ancora si allena». Soddisfazione anche da parte dell'assessore regionale allo Sport e giovani Martina Cambiaghi che ha telefonato all'atleta: «A Filippo ho rivolto i complimenti dell'intera giunta e l'ho invitato a farci visita in Regione, a Palazzo Lombardia, appena gli allenamenti e impegni sportivi glielo consentiranno».

Padre sardo e madre lombarda, Tortu abita da sempre a Costa Lambro, frazione della cittadina alle porte di Monza. Esulta il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala, originario della stessa zona: «Dalla Brianza un'impresa storica, i miei complimenti a Filippo Tortu e ai suoi preparatori. Un sogno che si è realizzato, un esempio di tenacia e forza di volontà di cui siamo incredibilmente orgogliosi». Il ringraziamento «non solo per aver rappresentato in maniera egregia il nostro territorio, ma anche per il messaggio di positività e di speranza che sta diffondendo». Tortu è il primo italiano e il terzo bianco a scendere sotto il muro dei 10 secondi nella sua disciplina.

RC