Festival della Franciacorta tra vino, sport musica e arte

Andrea Radic

Bollicine in festa sabato e domenica in tutta la Franciacorta e un fitto programma di eventi con degustazioni, tour in vigna, abbinamenti dedicati al gusto del territorio. Ma anche musica e arte. Settembre mese ideale per l'enoturismo e per scoprire i segreti del metodo di fermentazione della doc Franciacorta (cantine aperte dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19) fazzoletto di terra che serba angoli davvero suggestivi. Per chi vuole degustare senza pensieri ecco i tour gratuiti in bus, partenza da Rovato, durata 3 ore e due visite in cantina. Con la «Strada del Franciacorta» percorsi di trekking o in bicicletta fra abbazie, borghi, ville e giardini. Il Consorzio Franciacorta, presieduto da Vittorio Moretti, conta 116 cantine, quindi c'è l'imbarazzo della scelta, dalle più conosciute alle più piccole, dove incontrare i produttori. Castello Bonomi, cantina ai piedi del Monte Orfano, apre le sue porte per far scoprire il parco secolare del Castello e i vigneti. Nelle «Isole dei piaceri», degustazione di pregiati Franciacorta e specialità gastronomiche oppure un tavolo sul loggiato affacciato sui vigneti gustando Le Cuvée Castello Bonomi e i piatti dello chef Marco Brescianini. I winelovers potranno ascoltare l'emozionante racconto della storia di casa Berlucchi prenotando una visita guidata con degustazione di Berlucchi '61 in versione Satèn, Rosé e Nature Millesimato. Per i più esigenti, degustazione con l'enologo Arturo Ziliani di sette rare Riserve Palazzo Lana nella potente versione Extrème (domenica ore 11). Sempre da Berlucchi il sabato sera è «Let's Twist» atmosfera anni '60 per il social dinner firmato Moreno Cedroni, due stelle Michelin che porterà il suo mare in Franciacorta. L'azienda Corteaura porterà Brut, Rosé e Satén ai banchi di degustazione di Palazzo Monti della Corte a Nigoline di Corte Franca domenica dalle 11 alle 17. (...)