Fino a Palermo in Vespa contro la mafia

Da Milano a Palermo in Vespa per «scendere in strada» contro la mafia. Questa l'iniziativa «Mi-Pa UniAmiamo l'Italia in Vespa e libertà», presentata a Palazzo Marino.
Con il patrocinio dei presidenti del Senato e della Camera, 4 quarantenni comaschi, Alberto Zappa, Andrea e Claudio Ravazza e Ettore Romanò, partiranno mercoledì da Masianico, e poi da Milano, per arrivare l'1 maggio a Palermo a Portella della Ginestra.
Con loro porteranno il Tricolore, ricevuto al Quirinale nell'ottobre scorso, e una talea della magnolia che in via Benedetto Marcello rappresenta l' «Albero di Falcone e Borsellino», per ripiantarla nel capoluogo siciliano.