Fondi per la cultura solo al Sud E alla Lombardia le promesse

L'assessore regionale alla Cultura Cristina Cappellini tuona contro il neoministro Dario Franceschini che, fresco fresco di insediamento, ha già promesso fondi ai beni culturali del Sud per un ammontare di 135 milioni di euro. «Cambiano i governi ma la sostanza é sempre la stessa: il Nord viene sempre beffato e questa ennesima vergogna lo dimostra - ha detto l'assessore che ha sottolineato come Regione Lombardia stia ancora aspettando i finanziamentinecessari per le attività culturali legate a Expo 2015. «Prendo atto - ha aggiunto l'assessore lombardo - che anche questo esecutivo si dimostra nemico delle Regioni virtuose e piùproduttive, che saprebbero come spendere in maniera efficiente le risorse dicui necessitano». Il Pirellone ha quindi elencato la lista della spesa e le promesse fatte dal governo alla Lombardia che, oltre ad essere alla vigilia dell'Expo, conta anche il più alto numero di siti storico-artistici tutelati dall'Unesco. «Abbiamo avuto tante promesse ma da Roma ancora non si è visto un soldo, compresi i fondi per il Duomo e per la Certosa di Pavia».