«Free solo» il docufilm sullo scalatore senza sicure

Vincitore dell'Oscar come miglior documentario 2019, Free solo, realizzato da National Geographic e diretto da Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi, la moglie di Honnold, racconta l'impresa di Alex Honnold, primo climber al mondo a scalare i quasi mille metri della parete di El Capitan nello Yosemite National Park senza protezioni, è in tour in Lombardia e in tutta Italia con oltre 40 proiezioni. Presentato e distribuito in Italia da ITACA The Outdoor Community che, dal 2013, organizza il tour del Banff Mountain Film Festival World Tour in Italia (tutte le informazioni su www.banff.it). Free solo sarà proiettato al cinema The Space Odeon questa sera alle 20.30, a Morbegno domani (cinema Pedretti), e a Varese (Cinema teatro Nuovo) l'11 marzo.

Alex Honnold, uno dei climber più forti sulla scena mondiale, ha scelto la via «Freerider», aperta nel 1998 dal tedesco Alex Huber, per compiere quella che è stata definita dal New York Times «la più grande impresa nella storia dell'arrampicata su roccia». Honnold ha effettuato l'ascensione sabato 3 giugno 2017, alle 5,32 raggiungendo la vetta in sole 3 ore e 56 minuti.

Il film non è soltanto il racconto da vicino dell'impresa, ma è un ritratto intimo delle emozioni e delle motivazioni di un climber professionista mentre si prepara a realizzare il suo più grande sogno. Sogni e imprese vengono raccontate dal Banff Mountain Film Festival World Tour Italy, la rassegna cinematografica dedicata a montagna e outdoor che, torna dopo aver girato lo stivale nelle sale della Lombardia dall'1 aprile.

MBr