Fuga con maxi spesa: nel carrello 1.300 euro

Ha dichiarato di essere incinta, e in effetti sul carrello, tra merce varia, spiccavano prodotti per neonati: bollitori, bavaglini, saponi neutri, shampoo per lattanti. Per un totale di 1.300 euro. Peccato che la giovane mamma in attesa abbia tirato dritto alle casse, «scordando» di pagare, e per questo è stata arrestata dai carabinieri.
Una ventenne di Buccinasco, sposata e con qualche precedente, l’altro pomeriggio è andata a fare la spesa con la sorella di 17 anni, alla Esselunga di Lorenteggio. Le due ragazzine, acqua e sapone, vestiti leggeri, quasi balneari, hanno fatto il giro completo dei vari reparti, riempiendo il carrello fino all’inverosimile. Alla fine, tra cosmetici e generi alimentari, spiccava anche un televisore al plasma.
Ma il loro atteggiamento ha insospettito l’addetto alla sorveglianza che le ha seguite. Fino a una cassa chiusa, passata con grande disinvoltura. L’uomo le ha attese nel piazzale dove le ha fermate e consegnate ai carabinieri. La più grande è finita a San Vittore, la minore riaffidata al padre.