Fuori Tono

Finalmente un premio anche all'«altro Morricone». Non un sosia del musicista, ma lo stesso Ennio, compositore mitico di musiche per film. Domani alle 16 gli viene conferito il titolo di presidente onorario della Società italiana musica contemporanea, per la sua produzione «parallela», la musica di ricerca (dunque non ad uso del grande schermo). La cerimonia - corredata da un concerto aperto al pubblico ma a inviti - avverrà al Museo del Novecento. Così il cerchio si chiude, non solo ovazioni e statuette per la sua produzione di colonne sonore indimenticabili ma una targa pure per le sue composizioni «colte», da camera, meno orecchiabili ma più legate all'idea dell'arte pura, quella a cui il Maestro ha sempre tenuto. L'evento si svolge in collaborazione con il Centro Musica Contemporanea e il New Made Ensemble. Non sarà però un'occasione per incontrarlo. Il programma originario lo dava in arrivo per un ritiro personale e diretto del riconoscimento. Ma così secondo i rumors non sarà. Constatata la sua molto probabile assenza è scattato il piano B. Una troupe è andata a Roma per intervistarlo e quasi sicuramente domani l'«altro Morricone» si potrà ascoltare e ammirare solo in video. Ma il discorso si capirà ancora di più con la sua musica classico-contemporanea, genere per il quale ha scritto tutto e di più. A proposito: in città è appena iniziato il 54° festival «Nuova Consonanza», il gruppo di sperimentazione a cui negli anni '60 Morricone aderì.