Fuorisalone, prove di Expo in nove quartieri

Ultimo test, oltre mille eventi in sei giorni. E il Comune contratta con il Bie i diritti del marchio: «Se lo vuole, paghi»

Oltre mille eventi in 6 giorni. Da martedì prossimo Milano torna ad essere la capitale del design, con il Salone del Mobile nei padiglioni della Fiera di Rho e il «fuorisalone» declinato in mostre, incontri, aperitivi, installazioni sparse in tutta la città. Nell'edizione 2015 salgono a nove i «distretti del design», attorno a cui insomma si concentreranno la maggior parte degli appuntamenti. Accanto ai quartieri già tradizionali per la settimana del design, come Tortona, Brera, Ventura-Lambrate, 5Vie, Sant'Ambrogio e Porta Venezia compaiono «Sarpi Bridge», «San Babila Design» e «San Gregorio Docet», in zona Buenos Aires, detto anche il «distretto ristretto». Sarà la prova generale per Expo. E specialmente per il calendario lungo sei mesi di «Expo in città», gli eventi sparsi in città. Un format che il Bie vuole esportare alle future Esposizioni. «Deve pagare i diritti» avverte il Comune.