Gallerie d'Italia, in mostra la collezione d'arte contemporanea di Fondazione Fiera Milano

Dal 14 marzo fino al 7 maggio si potranno vedere per la prima volta 43 delle 82 opere acquisite dal 2012 a miart, la fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea. La rassegna organizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo

Si apre allo sguardo come uno scrigno prezioso, quasi una sorpresa inusuale regalata dalla contemporaneità delle opere esposte la mostra Prospettiva Arte Contemporanea. La Collezione di Fondazione Fiera Milano, allestita nella Sala delle Colonne alle Gallerie d’Italia in collaborazione con Intesa Sanpaolo che la ospita nel suo splendido museo milanese affacciato in piazza Scala ed è un preludio a miart, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporana che si terrà in fieramilanocity dal 5 al 7 aprile prossimi. Ed è un debutto, perché per la prima volta le opere acquisite da Fondazione Fiera Milano nell’ambito di diverse edizioni di miart a partire dal 2012, sono esposte al pubblico e si potranno vedere dal 14 marzo fino al 7 maggio.

Evento culturale che rafforza l’attrattività di Milano e il legame tra Fondazione, Fiera Milano e Intesa Sanaolo che è main sponsor di Miart. In mostra 43 opere di artisti italiani e stranieri delle 82 che compongono la sua collezione custodita nella storica Palazzina degli Orafi, sede della Fondazione, selezionate per mettere in evidenza la diversità di linguaggi, materiali e provenienza: appartengono alla pittura, alla scultura, al film, alla fotografia, al disegno e all’installazione e costruiscono un percorso attraversato da temi quali il rapporto tra l’immaginario naturale e quello culturale, i meccanismi della visione e della rappresentazione, la tensione tra astrazione e figurazione, tra parole e gesti, tra spazio e architettura.

Rappresentano uno spaccato significativo e ragionato della ricerca contemporanea internazionale attraverso il lavoro di artisti attivi dalla seconda metà del Novecento fino oggi che risalta ed è definito con compiutezza dal progetto dell’allestimento, curato dall’architetto Andrea Anastasio impegnato a confrontarsi con la struttura particolare della sala e delle sue colonne attraverso un susseguirsi di “stanze”, rientranze, sfondi scuri e illuminazione che svelano e danno risalto alle opere: una “domus - scrigno”.

"Da alcuni anni le Gallerie d’Italia dedicano la propria Sala delle Colonne ad esposizioni di arte contemporanea che vengono messe in dialogo con le nostre raccolte del Novecento - spiega Michele Coppola, direttore centrale Arte, Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo -. Dopo rassegne temporanee incentrate su singoli protagonisti dell’arte contemporanea, questo spazio accoglie le opere dalla collezione internazionale di Fondazione Fiera Milano a un mese dall’avvio di miart e in piena sintonia con il sostegno che Intesa Sanpaolo garantisce alla manifestazione in qualità di main partner. Ancora una volta, la nostra banca si dimostra profondamente coinvolta nella vita artistica della città e concretamente impegnata, in stretta sinergia con musei e istituzioni, ad arricchirne l’offerta culturale. La Sala delle Colonne è infatti un display di quello fa Fiera Milano con Miart e Fondazione Fiera con le acquisizioni dimostando come Milano abbia tutti titoli per porsi all’attenzione internazionale attraverso la promozione dell’arte e della cultura contemporanea”.

«La Mostra alle Gallerie d’Italia – sottolinea Giovanni Gorno Tempini, presidente di Fondazione Fiera Milano – rappresenta un viaggio nella nostra collezione d’arte che, in sette anni dall’istituzione del fondo acquisizioni, ha ormai raggiunto una consistenza significativa di qualità oltre che in quantità, con il fondo che ha messo disposizione 100mila euro nelle ultime tre edizioni. Fondazione Fiera Milano intende rafforzare il proprio ruolo come attore protagonista, non solo economico, ma anche restituendo un valore fruibile, sotto il profilo culturale, del proprio patrimonio alla società”.
“Come è stato un successo - aggiunge - l’esposizione, conclusa a gennaio 2019, alla Triennale Milano, dedicata ad un “viaggio” nei cent’anni di storia imprenditoriale e sociale italiana durante la Fiera Campionaria attraverso il nostro Archivio Storico, così con Prospettiva Arte Contemporanea mi auguro un analogo importante risultato di pubblico, grazie anche alla consolidata e positiva ollaborazione con Intesa Sanpaolo, per una mostra aperta alla cittadinanza nel cuore di Milano che, dallo scorso anno, è tra le prime dieci capitali al mondo per la cultura e l’arte contemporanea”.

Dal 2012 Fondazione Fiera Milano attraverso il proprio fondo acquisisce a miart e a Investec Cape Town Art Fair – la mostra d’arte contemporanea organizzata ogni anno da Fiera Milano a Città del Capo – le opere d’arte con cui, anno dopo anno, sta arricchendo la propria collezione. Le acquisizioni vengono stabilite da una commissione presieduta dal presidente di Fondazione Fiera e composta da esperti di livello internazionale. Dal 2017 sono entrate a far parte della collezione anche le opere acquisite in passato dall’Associazione Amici di miart. L’archivio digitale completo delle opere si può consultare sul sito www.fondazionefieramilano.it.

Prospettiva Arte Contemporanea è il prologo ideale a miart, che nell’edizione di aprile ospiterà 185 gallerie provenienti da 19 Paesi e dove esporranno opere di maestri moderni, artisti contemporanei affermati ed emergenti e designer storicizzati e sperimentali. “Questa mostra e miart dimostrano le importanti ricadute nel tempo per le opere, gli artisti e i collezionisti - spiega Alessandro Rabottini, direttore di miart - qualità di offerte e proposte che ci permettono di affrontare nuove sfide a Milano”.

La mostra rientra nel palinsesto dell’Art Week, il grande calendario di iniziative dedicate all’arte moderna e contemporanea promosso dal Comune di Milano - Cultura e miart per accompagnare la Fiera con una settimana di appuntamenti e di eventi collaterali che hanno confermato il ruolo della città come nuovo centro culturale internazionale, come indicato anche dal rapporto 2018 sul mondo dell’Arte redatto da Deloitte.

PROSPETTIVA ARTE CONTEMPORANEA
Gallerie d’Italia - Piazza della Scala 6, Milano
Apertura: 14 marzo - 7 maggio
Orari: martedì - domenica 9.30-19.30 (ultimo ingresso ore 18.30); giovedì 9.30-22.30 (ultimo ingresso ore 21.30), lunedì chiuso
Aperture straordinarie: 21-22 aprile (Pasqua e lunedì dell’Angelo); giovedì 25 aprile; mercoledì 1 maggio
Tariffe consultabili sul sito www.gallerieditalia.com
Informazioni: Numero verde 800.167619; info@gallerieditalia.com