Gentiloni lancia Milano «Partecipiamo per vincere»

Il sindaco: «Il governo si batta come un leone». Più di 20 le rivali

Nonostante la partita non sia facile e a Bruxelles non tiri aria da guerra senza esclusione di colpi per aggiudicarsi l'Ema, l'Agenzia europea sul farmaco, il presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, rassicura: «Giochiamo per vincere». E ancora: «È il calcio di inizio partita». Siamo al Pirellone, alla presentazione del dossier di candidatura di Milano. Accanto al premier, l'ambasciatore del governo Enzo Moavero Milanesi, il sindaco, Giuseppe Sala, il presidente della Regione, Roberto Maroni. Saranno venti o forse addirittura ventidue su un totale di ventisette Paesi membri le città che si preparano a candidarsi per accogliere l'Ema. Ci sarà anche Lille.