Gentiloni: "Se la Russia interviene in Siria lo scenario si complica"

Il titolare della Farnesina ha detto però che la Russia può difendere i propri asset in Siria

Difendere Assad complicherebbe uno scenario già complicato. A parlare è il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, intervenuto questa mattina a Skytg24: "Se la Russia volesse difendere militarmente Assad, sarebbe uno sviluppo negativo". Il titolare della Farnesina non ha però posto un veto definitivo alle operazioni di Mosca: "Altra cosa se la Russia volesse solamente presidiare i suoi asset in Siria". E auspica che "le notizie sulla presenza russa in Siria siano meno gravi di quanto appaiono"

Per quanto riguarda le operazioni di Francia e Gran Bretagna il ministro ha scelto di non esprimersi ma ha confermato l'impegno dell'Italia a finaco della Coalizione internazionale contro l'Isis in Iraq con operazioni aeree e con l'invio di tecnici per l'addestramento dei peshmerga curdi. Per quanto riguarda la Libia e la possibilità di un coinvolgimento italiano Gentiloni ha detto che l'Italia "sarebbe pronta a fare la sua parte anche in Libia, sopratutto un ruolo decisivo nella ricostruzione e nella stabilizzazione del Paese, anche dal punto di vista della sicurezza".

Commenti

Massimo25

Gio, 10/09/2015 - 10:30

Gentiloni lei dovrebbe semplicemente vergognarsi di affermare questo.Gli inglesi e Francesi che bombardano la siria vanno bene se interviene la Russia,che peraltro ha sempre affermato e dichiarato il suo aiuto a Assad insieme all'Iran.Io capisco che lei é come un tappetto piatto sul Nero,ma dovrebbe vergognarsi di brutto..lei non mi rappresenta io sono Italiano come lei e m i vengono di essere rappresentato da una persona come lei..

swiller

Gio, 10/09/2015 - 10:45

Ecco quì un'altro somaro che raglia al vento.

nonnoaldo

Gio, 10/09/2015 - 10:47

OObama & C vogliono che Assad se ne vada, pronto Genntilonni si allinea. A tutti chiedo perché Assad dovrebbe andarsene, visto che nessuna buona ragione per ciò è stata finora esposta. Sembra piuttosto che la cacciata di Assad sia un pretesto per continuare a lasciar tranquilla l'ISIS, evidentemente creata dalla CIA e tuttora protetta e foraggiata.

amecred

Gio, 10/09/2015 - 10:48

La situazione e' complicata perche' gli europei stanno armando i ribelli, e con loro, di nascosto anche l'ISIS. L'ISIS non ha fabbriche diu armi, non produce pick up toyota, non produce radio, etc... eppure il suo equipaggiamento e' nuovo di zecca. Smettetela con queste balle, non siamo scemi!

swiller

Gio, 10/09/2015 - 10:51

Massimo25. Concordo

gianrico45

Gio, 10/09/2015 - 10:58

Gentiloni, non ha nemmeno capito che la mossa della Francia è la stessa usata per abbattere Gheddafi e che questa volta al posto dell'Italia che non alzò un dito, c'è una potenza mondiale che alzerà tutte e due le mani.Ma che c.... di ministri degli esteri abbiamo.

bezzecca

Gio, 10/09/2015 - 10:59

L' intervento russo complica le cose per L' Isis , al Nusra e per i sostenitori di questi farabutti .

accanove

Gio, 10/09/2015 - 11:13

perchè ? la Russia non può difendere i propri interessi quando i guerra fondai usa imperversano in area da oltre 10 anni (e sono parte delle cause dello stato attuale) e quando ultimamente ci si sono messi anche gli europei?

Sleeper

Gio, 10/09/2015 - 11:15

Fino a qualche anno fa non credevo che sarei riuscito a plaudere ad un intervento russo in qualsiasi angolo del globo. Eppure è un dato di fatto che la Russia è stata l'unica nazione ad opporsi in maniera decisa alle primavere arabe (tanto calorosamente supportate dagli USA) che altro non erano che rivoluzioni gestite e supportate dall'estremismo islamico, poi trasformatosi in ISIS. Ancora una volta la Russia si sta dimostrando, oltre che un partner economico, l'unico vero alleato strategico dell'Europa, schiava degli interessi statunitensi ed incapace di fronteggiare in qualche modo la minaccia islamica, alla base dell'emergenza immigrazione. Quest'ultima in particolare è a tutti gli effetti il capolavoro del Califfato: un'invasione disarmata molto più efficace di uno scontro convenzionale contro l'occidente. Certamente la Russia sta facendo i propri interessi ma sta in qualche modo aiutando anche l'Europa, stordita dal buonismo predicato da Merkel & co., dalle prediche americane in funzione anti-russa, e massacrata da divisioni interne che dimostrano ogni giorno di più che l'EUROPA è un concetto meramente geografico. L'Europa economica e politica non è mai esistita se non a livello bancario. Grazie Putin.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Gio, 10/09/2015 - 11:16

perchè non mandiamo il signor Gentiloni, nella sua veste di ministro degli esteri, rappresentante di un governo illegale con una presidenza della repubblica illegale, col suo sguardo sveglio a trattare coi terroristi dell'Isis? secondo me riuscirebbe a risolvere ogni conflitto tranquillizzando ogni parte in causa con la sua parlantina svelta e la faccia da dormiente in piedi. MA SVEGLIATI ADDORMENTATO MENEFREGHISTA, QUANDO I TUOI AMICI BOMBARDAVANO IRAK, LIBIA, SIRIA TUTTO ANDAVA BENE, INTERVIENE FINALMENTE PUTIN ED ECCO CHE VE LA FATE SOTTO, SIETE PREOCCUPATI COME QUEI GUERRAFONDAI DEGLI AMERICANI!

buri

Gio, 10/09/2015 - 11:21

sembra che per gli Stati Uniti ed anche per i governi europei è considerato meglio l'ISIS di Assad, pure di defenestrare quest'ultimo sono pronti a laciare il campo linero ai tagliagole, e Gentiloni ha perso una ottima occasione di staresener zitto

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 10/09/2015 - 11:22

Le complicazioni si hanno quando intervengono quei cialtroni degli Americani: vedasi Irak e Libia. Non ne hanno fatta una giusta. Geltiloni è il solito cxxxxxo Italiota che parla perchè come un giocattolo è stato caricato. Come Renzi l'automa Robadapoc.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 10/09/2015 - 11:24

Gentiloni, come Renzi una nullità che non ha mai detto o fatto cose che una persona seria si possa prendere la briga di ricordare.

Diegob

Gio, 10/09/2015 - 11:25

SI VERGOGNI...SOLITI BURATTINI AMERICANI

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Gio, 10/09/2015 - 11:30

La Russia ha una secolare esperienza di lotta al terrorismo islamico, avendolo vissuto e vivendolo al suo interno. Mi permetto di segnalare al riguardo una intervista rilasciata sull'argomento nel 2004 da un Vicemistro della Federazione Russa http://www.giorgioprinzi.it/sicurezza/comunicati/cecenia/safonov.htm Mi auguro che il collegmaneto venga tollerato dal Moderatore.

giampiroma

Gio, 10/09/2015 - 11:43

da un punto di vista razionale lo scenario non si complica ma si semplifica semmai,con maggiore spiegamento e più qualificato. Se invece Gentiloni da servo solito italiano degli USA intende che ciò complica la strategia del caos orchestrata da americani e israeliani ,allora sì ha ragione .si complica l'applicazione della strategia del caos che è riuscita bene con Libia, Egitto, e tutto il medio oriente.

deinosuchus

Gio, 10/09/2015 - 11:45

VAI IN PENSIONE LASCIA POSTO AI GIOVANNI

Ritratto di COCUZZA85

COCUZZA85

Gio, 10/09/2015 - 12:14

Stamane ho rinviato a diversi organi di informazione un articolo speditogli il 22/05/2015 ed intitolato "La prossima terza guerra mondiale dei sedicenti democratici", in cui prevedevo, auspicandolo, un intervento salvifico di Putin in Siria, in un inedito patto con Netanyahu. Al dunque, io dispongo soltanto di un "consigliere" a quattrozampe, di nome Taz, mentre Obama di "mascellone" Kerry e di mille altri: che sia più intelligente il mio, di Fido, dei suoi? E Gentiloni a cosa ci servirà mai a livello internazionale, se non come zimbello?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 10/09/2015 - 12:25

stai zitto deficente, non sei capace diportare a casa il nostro fuciliere di Marina ostaggio in india.

roliboni258

Gio, 10/09/2015 - 12:33

buffone ignorante

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 10/09/2015 - 12:35

QUESTO PERSONAGGIO NAUSEABONDO ,VASSALLO, CHE LAVORA PER LA CONFRATERNITA INTERNAZIONALE ,DOVREBBE PREOCCUPARSI DEL SUO PAESE INVECE DI INTERESSARSI DI COME SUBISCONO SCONFITTE MORALI E STRATEGICHE I SUOI PADRONI NEOCON NORDAMERICANI.

manente

Gio, 10/09/2015 - 13:04

Le dichiarazioni dell’ineffabile Gentiloni sono una conferma “coram populo” del segreto di Pulcinella, ovvero che il vero obiettivo degli Anglo-sionisti non è l'Isis, ma Assad, un presidente eletto democraticamente con il pieno sostegno del suo popolo. Dalla conferma ufficiale che l'Isis è una "false flag" agli ordini dei “nostri alleati” Nato, ne consegue che le responsabilità del genocidio siriano, 250.000 vittime in 4 anni di guerra, con la distruzione di monumenti patrimonio della umanità, sia da ascrivere interamente ad Obama, Netanyhau, Cameron, Hollande, Troika, Gentiloni e Renzie, nonché ai governi imposti al Paese dal turpe Napolitano, massima espressione della feccia massonico-mondialista che appesta l’Italia. Ora interviene Putin e la tracotanza dei servi sciocchi delle lobby atlantiche dell’usura e della guerra comincia a vacillare. Ben venga Putin, visto che il “Diritto” dei popoli deve per forza passare attraverso la canna dei fucili!

alberto_his

Gio, 10/09/2015 - 13:26

@Giorgio Prinzi: l'ISIS non ha alcun collegamento con il terrorismo islamico: parliamo con un'entità formale con una missione ben precisa e localizzata.

manente

Gio, 10/09/2015 - 13:39

Gentiloni è "preoccupato" (sic...) in quanto sa bene che l'intervento di Putin segnerà la fine dei tagliagole dell'Isis e se il "califfato" verrà annientato, tutte le strategie di destabilizzazione messe in atto dalle lobby della finanza anglo-sionista verranno vanificate, compreso l'improvviso e strano flusso di "profughi" verso l'Europa. Quello che i tirapiedi delle banche non potranno mai capire è che colui che sta dalla parte giusta della Storia questa volta è Putin e non certamente Obama, Hollande, Renzie e tutti i servi sciocchi della finanza dell'usura, della guerra e del caos. Che Iddio assista Putin !

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 10/09/2015 - 14:13

MANENTE CHE IDDIO ASSISTA PUTIN , ORA E SEMPRE

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 10/09/2015 - 14:16

MANENTE INCOMIABILE IL TUO COMMENTO,UN SALUTO

Leo5150

Gio, 10/09/2015 - 14:48

Siamo i soliti burattini in mano degli americani. Se interviene la Francia o la Gran Bretagna nulla da dire, se la stessa cosa la fa la Russia eh no, non va bene...che ridicolo.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 10/09/2015 - 16:58

Svegliati Gentiloni!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 10/09/2015 - 17:32

Putin è l'unico vero grande Statista mondiale. Gli altri a partire da Obama dalla Merkel,, Camerun sono die veri quaquaraqua. Per non parlare di Renzi che un sub-verme tra gli statisti.

Aldo50

Gio, 10/09/2015 - 18:14

Bravo Putin Almeno uno con le palle, altro che obama , il peggior presidente finora esistito negli usa , ha fatto un casino , altro che primavera araba, sto c......e

Ritratto di llull

llull

Gio, 10/09/2015 - 18:18

Al contrario di Gentiloni, Putin sí che sembra l'unica persona di buon senso in questo scenario. Aiuterà Assad contro l'ISIS? Magari!!!! E magari fosse sceso in campo ad aiutare Gheddafi. Ora non ci troveremo in questo caos.

wrights

Gio, 10/09/2015 - 18:51

Ma come, Putin vuole combattere i terroristi dell'ISIS in Siria, come fanno anche Turchia, USA, Francia, Gran Bretagna e a modo suo anche l'Italia e non è contento??????

Italiano_vero

Gio, 10/09/2015 - 18:58

Certo che di imbecilli al governo ce ne sono davvero un numero considerevole. Io mi preoccuperei piuttosto del fatto che siamo invasi da gente che non riusciamo neanche ad identificare, libera di girare sul suolo italiano e di compiere qualsiasi crimine. Lui quale soluzione propone prima che l'ISIS venga a bussare alle nostre porte ? Ah già la parola d'ordine che gira in questi giorni è "integrazione", é questa la nosta arma "segreta". Ma per favore fatevi da parte branco di inetti. Ma poi perchè non si preoccupano piuttosto di riportare a casa i NOSTRI due Marò ? Mahh roba da non credere.

opinione-critica

Gio, 10/09/2015 - 19:32

Fortunatamente la Russia se ne frega di Gentiloni, il quale, dà un aiuto concreto a Isis trasportando migranti, esploratori e missionari islamici in Italia. La Russia combatte Isis e aiuta un alleato; non è come il governo italiano che lascia morire gli italiani poveri e mette in albergo i clandestini.

HappyFuture

Ven, 11/09/2015 - 08:52

Quanti sono i fronti in Siria? Ma che logica ha una simile affermazione? "Se la Russia volesse difendere militarmente Assad, sarebbe uno sviluppo negativo"! Francia e Inghilterra vanno a bombardare ISIS, noi ci asteniamo! E la Russia che va a fare in Siria? Ma aiutiamo gli Iracheni a combattere Isis! Come dire lo sponor contro l'ISIS in Siria è Obama, e noi non ci interessa, quello che fa Obama; lo sponsor in Iraq è stata la dinastia Bush, e allora noi siamo fedeli ai Repubblicani USA. Ecco la riprova a chi è fedele Matteo e il governo Italiano, ai Repubblicani e ai loro amici finanzieri.

Aleramo

Ven, 11/09/2015 - 10:14

Putin è l'unico leader in grado di salvare l'Occidente, tutti gli altri sono degli incapaci smidollati, compreso il nostro Ministro degli Esteri. Se noi italiani avessimo fatto altrettanto con Gheddafi oggi non avremmo questa invasione di clandestini. Bisogna domandarci cosa riceviamo in cambio dall'appiattirci continuamente sulle posizioni americane.

onurb

Ven, 11/09/2015 - 10:46

Certo che, se il titolare della Farnesina dovesse mettere il veto alle operazioni di Mosca in aiuto ad Assad, Putin dovrebbe incominciare seriamente a preoccuparsi. Gentiloni, nei cabaret direbbero: facce ride. Vedo che noi occidentali continuiamo ad avere la doppia morale: la Iugoslavia è stata smembrata perché i popoli hanno diritto all'autodeterminazione, però non in Ucraina; in Siria i bombardamenti vanno bene se sono targati Francia, Inghilterra e Usa, però non vanno più bene se si mette di mezzo la Russia. Ma ringraziate Putin, razza di codardi.

manente

Ven, 11/09/2015 - 11:22

@SAXO - Grazie Saxo e ricambio il saluto e l'incoraggiamento.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 11/09/2015 - 17:53

La Russia si comprta veramente bene. Come sempre. Io sono anticomunista, ma ho parteggiato per la Russia, qundo fu attaccata a tradimento dai Tedeschi con i quali aveva fatto poco prima il Patto di non aggressione (Molotov-Ribbentrop). E Stalin si fidava ciecamente di Hitler e fece imprigionare coloro che gli dicevano che la Germania stava per attaccarlo . "Disinformacia" diceva. I Tedeschi sono i più infidi, dopo gli Italiani che primeggiano.