Già espulso un anno fa era alla sagra del torrone

Tranquillo, come se niente fosse, in una domenica di festa curiosava tra la saga di uno dei dolci più tipici del natale e di Cremona. Dal controllo delle impronte digitali si è scoperto che a gennaio era stato espulso

Era stato colpito da un provvedimento di espulsione circa un anno fa, ma ieri lo hanno trovato a passeggiare tra gli stand della Festa del torrone di Cremona e lo hanno arrestato. Tranquillo, come se niente fosse. In una domenica di festa curiosando tra la saga di uno dei dolci più tipici del natale e di Cremona. È accaduto a un ventiseienne di origine albanese, sorpreso dai carabinieri insieme ad altri tre connazionali mentre si recava in centro per partecipare alla sagra. Sottoposto a controlli, è stato accompagnato in caserma dove, attraverso l'esame delle impronte digitali, si è scoperto che a gennaio era stato trovato senza permesso di soggiorno ed era stato rimpatriato. L'uomo è stato così arrestato. Oggi verrà sottoposto a processo per direttissima, quindi riaccompagnato nuovamente nel Paese d'origine.Il tema è di quelli dibattuti e che non finiscono di suscitare polemiche.

Nell'argomento è entrata Simona Bordonali, assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e immigrazione. «L'Italia è quello strano Paese dove i clandestini colpiti da decreto di espulsione si divertono allegramente per le strade delle città e comprano torrone alla sagra di Cremona. Tutto questo è possibile grazie a un senso di totale impunità che si percepisce per una serie di misure adottate dal Governo». L'assessore ha poi aggiunto: «Prima si è deciso di abolire il reato di clandestinità, poi si è proceduto a depenalizzare i reati e a far approvare cinque decreti svuotacarceri. Questi sono i risultati. Ora mi auguro che si proceda velocemente all'espulsione di questa persona senza appelli».

Commenti
Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 30/11/2015 - 09:52

Poveraccio! Ora, per tornare in Italia, dovrà spendere ancora una volta i soldi per il viaggio. Spero che sarà rimborsato.

ilbelga

Lun, 30/11/2015 - 09:53

come al solito i stranieri ci fanno capire che siamo degli inetti.

lento

Lun, 30/11/2015 - 10:01

Adesso verra' espulso di nuovo ,ma l'anno prossimo sara' presente alla festa del cioccolato di Perugia....Ci potete scommettere ! E Io pago!! Non sarebbe meglio mandarli su di un isola deserta Italiana , questi clandestini da espellere ?

Ritratto di bgtony

bgtony

Lun, 30/11/2015 - 10:10

l' Italia dei balocchi! Grazie a Mister Bean e alla Sboldrina.

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 30/11/2015 - 10:22

Dei 65 espulsi in un anno credo che siano quasi tutti qui. Siamo sempre un paese colabrodo che se fosse apllicata la legge ne dovrebbero espellere 65 al giorno.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 30/11/2015 - 10:23

Bisogna capirlo...credeva di andare alla saga dei...TERRONI EXTRA

roberto bruni

Lun, 30/11/2015 - 10:30

Espellendolo un'altra volta, non si modifica ne si cambia il problema. Questo sara' (forse) accompagnato al confine, e il giorno dopo tranquillamente rientra. Semplice Lo ha gia' fatto! Qui bisogna intervenire in modo che uno espulso, sia IMMEDIATAMENTE e FACILMENTE individuabile e riconosciuto da tutti. Come facevano i romani. Un bel tatuaggio sulla Fronte con una K (Kaluniator) Qui si potrebbe, in luogo della K, utilizzare una E di Espulso

giovauriem

Lun, 30/11/2015 - 10:38

poverino , ora rischia di brutto (con la magistratura che abbiamo) lo costringeranno a fare un 'altro viaggio in prima classe , compreso vitto , a spese degli italiani .

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 30/11/2015 - 10:54

E mettere un CHIP o TATUARE cos'è........DISCRIMINATORIO??? RAZZISTA??? NAZISTA???? TANTO.....tra qualche giorno sarà nuovamente nel PAESE DEI BALOCCHI!!

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 30/11/2015 - 10:59

le espulsioni non servono a niente, sono solo una presa per il culo. da questo paese ridotto a pattumiera le risorse sboldriniane entrano ed esono come vogliono. anzi mi sa che questo la prossima volta chiederà il rimborso al ministero degli esteri

Un idealista

Lun, 30/11/2015 - 10:59

Siamo in Italia. Il fatto non stupisce.

routier

Lun, 30/11/2015 - 11:16

Con le frontiere che paiono dei "Gruviera" mica ci si deve stupire se i clandestini espulsi le usano come porte girevoli!

paci.augusto

Lun, 30/11/2015 - 11:35

Ed ora sentiamo come si giustificheranno i cialtroni, bugiardi, ipocriti e responsabili di tanta delinquenza importata con i clandestini e cioè tutti i sinistri e i buonisti che insistono con questa legge criminale e infame sulla immigrazione che consente a CHIUNQUE, delinquenti, criminali, farabutti espulsi, di entrare tranquillamente in Italia, senza documenti e permesso di lavoro, caso UNICO AL MONDO!!! Nei paesi civili,di cui purtroppo l'Italia non fa parte, l'immigrazione è consentita a chi ha DOCUMENTI IN REGOLA e PERMESSO DI LAVORO. Inoltre, chi non rispetta le leggi del paese che lo accoglie, viene espulso con diffida!! Anche la cittadinanza viene concessa SOLTANTO in rari casi di benemerenza e senza lo ius soli, che serve a dare il voto alla sinistra!!!

seccatissimo

Lun, 30/11/2015 - 12:00

Ma è possibile che il paese Italia sia gestito sempre e solo da minus habens incapaci in tutto?

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 30/11/2015 - 12:14

tutta colpa di Berlusconi!!!!

maurizio50

Lun, 30/11/2015 - 12:29

E poi gli I:D:I:O:T:I di governo dicono che la loro preoccupazione è la salvaguardia della sicurezza degli Italiani! In effetti siamo tutti sicuri di avere farabutti e tagliagole di ogni etnia, lingua e religione liberi di circolare per il Paese!!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 30/11/2015 - 12:37

Per fatti come questo, dobbiamo ringraziare, quelle alte cariche della CASTA DEMOCRISTIANA, che da BULLI, CIARLANO COME DEI CICLONI, MA DI FATTI, GUARDANO SOLAMENTE IL LORO CONTO IN BANCA, IL RESTO, CONTA POCO O NULLA. NEPPURE I LAMENTI DELLA POPOLAZIONE ASCOLTANO, ANZI ASSECONDANO LA GIUSTIZIA A PENALIZZARE LA POPOLAZIONE ITALIANA, FAVORENDO TUTTE LE ETNIE INCIVILI, CHE VEDENDO LA DEBOLEZZA DI QUESTO, SE NE APROFITTANO!!!

tiromancino

Lun, 30/11/2015 - 18:15

Qui servono più carceri,soprattutto in alcune isole. Al rientro dopo un'espulsione carcere,vero.