Una giornata nera, tre morti sui binari

Due suicidi e la misteriosa caduta di un ragazzo dalla banchina della metro a Rogoredo

Una domenica tragica. Una splendida giornata di sole primaverile che cozza in maniera tremenda con tre tragedie inaccettabili, due giovani e un anziano, tutti italiani, morti sotto le rotaie della metropolitana e del treno. In mattinata un giovane 29enne si è lanciato sotto il treno alla stazione di Lecco, morendo sul colpo. Stessa fine nel pomeriggio alla stazione Milano-Certosa per un anziano, che si è tolto la vita sui binari ferroviari. Non si invece se sia stata causata da un malore o si tratti di un gesto volontario la morte di Santiago Galindo, il 22enne «caduto» alle 10 sui binari del metrò alla stazione di Rogoredo.