Giovane molestata sulla 90 A salvarla sono i passeggeri

E una prostituta viene aggredita da cliente respinto

Ancora violenza sulle donne in città. Il primo grave episodio sul filobus numero 90, proprio quello che percorre la linea circolare (90/91) teatro come documentato da un servizio di Striscia la notizia di furti, minacce e risse.

Un uomo ha aggredito una passeggera durante il tragitto all'altezza di viale Toscana, prima molestandola sessualmente e poi addirittura picchiandola. Ma gli altri passeggeri del mezzo pubblico sono intervenuti. Il violentatore è stato immobilizzato e trattenuto fino all'arrivo della polizia. È successo mercoledì in piena ora di punta, sulla linea circolare esterna in genere molto frequentata dagli immigrati. L'uomo, un cittadino serbo di 39 anni, è stato arrestato intorno alle 12 con l'accusa di violenza sessuale.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, lo straniero è salito sul filobus e ha iniziato a toccare in modo insistente la vittima standole alle spalle. Lei è una 30enne moldava. La giovane però si è ribellata e ha protestato rumorosamente. A quel punto il molestatore ha reagito a sua volta schiaffeggiandola e colpendola forte al volto. Alcuni cittadini hanno visto la scena e hanno bloccato l'aggressore in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. Il molestatore ha precedenti per reati di altro tipo.

La seconda aggressione si è verificata nella mattina di ieri, intorno alle 5, sempre in viale Toscana. Questa volta a finire in manette per violenza sessuale, fermato anche lui dalla polizia, è stato un tunisino di 28 anni. Il ragazzo aveva avvicinato una prostituta, un'italiana di 55 anni. La donna però lo ha respinto. Lui quindi le ha palpato ripetutamente le parti intime. La donna ha reagito mettendo in fuga il tunisino, che è stato bloccato dai passanti fino all'arrivo delle forze dell'ordine. Il 28enne è stato portato in carcere a San Vittore.

«Ancora donne violentate a Milano - attacca il capogruppo di Fratelli d'Italia-An in Regione Riccardo De Corato -. Ancora immigrati gli arrestati. Le donne a Milano hanno ormai paura ad andare in giro in pieno giorno, hanno paura a prendere normalmente un autobus, ad andare a correre o fare un pic-nic al parco. Cosa fanno Sala e Rozza?».

RC