La giunta stanzia centomila euro per trasportare i nomadi a scuola

Approvati 18 milioni di fondi per garantire diritto allo studio nel pacchetto l'assistenza in classe ai disabili e il bus per i rom

Fino al 2013 veniva attivato un servizio di trasporto Atm apposta. I radiobus passavano a recuperare i bambini a domicilio, nei campi rom, ma dati alla mano «a fronte di una spesa considerevole a carico del Comune, la frequenza scolastica degli alunni non aumentava in modo significativo». Ieri la giunta ha quindi confermato il sistema degli ultimi anni: assegnare fondi direttamente a quelle scuole che si fanno carico di attivare lo scuolabus per i bimbi nomadi, secondo le effettive esigenze. Un pacchetto di centomila euro destinati al diritto allo studio «per inclusione sociale». Verranno distribuiti agli istituti che accolgono un numero elevato di alunni provenienti dai campi, spesso situati in zone periferiche, e potranno utilizzarli anche per altre iniziative che promuovano la frequenza scolastica e l'inclusione. Il vicesindaco e assessore all'Istruzione Anna Scavuzzo spiega ad esempio che «spesso famiglie e associazioni provvedono a inizio anno scolastico alla raccolta di materiale e zaini, le scuole gestendo in autonomia i fondi potranno quindi provvedere a ciò che manca». La Scavuzzo si attende polemiche dalla Lega, ma insiste sulla linea perchè la metà del popolo rom è costituito da minori e pensa che su di loro convenga investire per promuovere l'uscita dai campi. Un dato esemplare. Nel 2009 nel campo abusivo di Rubattino vivevano 400 persone, tra cui 50 minori. Trentasei erano iscritti a scuola e grazie al supporto di Comune e mediatori oggi, otto anni dopo, 14 di loro frequentano le superiori e molte famiglie vivono in alloggi, obiettivo che sembrava improbabile allora. Lo stanziamento rientra nella delibera da 18 milioni di euro votata ieri dalla giunta per assicurare il diritto allo studio a tutti i bambini, in particolare a disabili e a quelli che in situazioni sociali difficili. Circa 8,5 milioni (260mila euro in più dell'anno scorso) saranno erogati alle scuole per garantire assistenza educativa ai disabili in asili, elementari e medie e fornire loro e attrezzature specifiche. Circa 6 milioni vanno al trasporto scolastico, due ai testi gratis per le scuole primarie e 75mila euro alla lotta alla dispersione scolastica.

Commenti

Holmert

Sab, 22/04/2017 - 10:18

Berlusconi ci ha messo del suo nel fare emergere gente come Sala, basti pensare ad Albertini, alla Moratti etc.Gente che gli ha voltato le terga alla prima occasione. Così Sala, che ora pensa di mandare i bimbi rom a scuola. Costoro, dal cervello sinistro, vanno dritti per la loro strada,come se venissero da Marte e vogliono realizzare i loro sogni che lo si voglia o no. Questo dimostra che nel caso specifico dei rom, non hanno capito nulla dei loro usi e dei loro costumi che vantano anni ed anni se non secoli di usanze ormai ben trapiantate nel loro DNA. Ma Sala non lo può capire con il suo cervello ideologico catto-comunista.

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Sab, 22/04/2017 - 11:25

Tolgono i soldi ai poveri pensionati con la minima per darli ai ricchi zingari...inclusione sociale..perche?..sono forse degli inferiori?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 22/04/2017 - 11:39

E' davvero difficile razionalizzare l'odio degli esponenti della sinistra verso gli italiani, compresi i loro elettori. Indubbiamente il gigantesco affare dell'assistenza agli extracomunitari garantisce loro un forte ritorno di natura economica, ma questo vale solo per chi occupa il potere. Il danno che recano è enorme, e questo dovrebbe far perdere loro tutti i consensi, invece il PD è al 20% e l' MDP al 5%, e, anche ammettendo che parte dei consensi siano dovuti al voto di scambio, restano comunque gli altri, la massa, che continuano a votare, assurdamente, a sinistra. Forse la spiegazione l'ha data Berlusconi: "...cog..oni che non fanno il loro interesse". E, con la loro cecità, ci travolgono tutti.

baronemanfredri...

Sab, 22/04/2017 - 11:47

MA PERCHE' A MILANO GLI ZINGARI PAGANO L'ATM? QUANDO CI SONO CxxxxxxI CHE VOTANO QUESTO E' IL RISULTATO.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 22/04/2017 - 12:03

Li vuol mandare a scuola?? Ma li mandi da dove sono venuti. questi sono ladri, farabutti ed assassini. Non interessano agli italiani. Gli infami sinistri pagheranno per queste continue offese fatte agli italiani.

moshe

Sab, 22/04/2017 - 12:09

Chissà come sono contenti i cog..oni che lo hanno votato!

atomino

Sab, 22/04/2017 - 12:26

L' iniziativa è lodevole ed andrebbe accompagnata da altri provvedimenti per la tutela dei minori: mense, doposcuola, recupero scolastico lotta agli abusi. E' lo stesso sconcerto che si provava verso la scolarizzazione dei bambini meridionali alla fine degli anni '60 . Ma le sane piante sono cresciute anche contro il vento del disprezzo! e tirava forte !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 22/04/2017 - 12:36

Amministrazioni comuniste - prima vengono gli altri. Poi...non ce n'è più per nessuno.

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

jaguar

Sab, 22/04/2017 - 13:01

Costerebbe molto meno organizzare dei bus per portare questi parassiti lontano dall'Italia. Ma finchè esisterà la sinistra, accogliente e buonista tutto ciò non accadrà.

agosvac

Sab, 22/04/2017 - 13:18

Egregio Holmert, non si tratta di "anni ed anni se non secoli" si tratta di migliaia di anni!!! I rom, altrimenti detti zingari o gitanes o "viandanti" sono l'ultimo popolo nomade rimasto. Le loro tradizioni risalgono a tempi immemorabili. Sono sempre stati nomadi e sono sempre vissuti rubando alle popolazioni stanziali. Costringerli a diventare stanziali è una cosa impervia e di difficile realizzazione. Questi bambini una volta usciti dalle scuole se ne vanno per strada e continuano a chiedere l'elemosina o, peggio, a rubacchiare di qua e di là. Come dice molto giustamente lei è nel loro dna!!!!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 22/04/2017 - 13:19

Se qualcuno di voi è un insegnante è meglio che cambi mestiere....

Ritratto di mircea69

mircea69

Sab, 22/04/2017 - 13:25

Soldi sprecati! Sala dovrebbe studiare la storia ed imparare dalle esperienze passate: Con Ceausescu in Romania andavano a scuola anche gli zingari. Questo non li ha resi meno retrogradi e non ha portato integrazione. Point simple point blank.

Cesare46

Sab, 22/04/2017 - 14:42

Benissimo per chi ha votato questo sindaco. Ma se non avete i soldi per pagare la mensa di vostro figlio la scuola non gli da mangiare.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 22/04/2017 - 15:19

-----non sono neppure tanti i rom in italia---150 mila circa se paragonati ai 350mila presenti in spagna o gli oltre 700 mila in francia---ma nessuno sa che dopo politiche martellanti quasi la metà dei nostri rom vivono ormai in case normali così come pochi sanno che 60-70 mila rom sono proprio italiani e sono in italia da oltre 700 anni--i sinti abruzzesi per esempio--i camminanti siciliani o le grandi comunità calabresi---condivido il ragionamento di atomino---la politica di inclusione è giusta ---portare i ragazzini a scuola significa toglierli dalle strade--e poi ci sono i libri che ogni tanto fanno i miracoli--la lettura è stato lo strumento di emancipazione di alcuni di questi ragazzi --ed alla teoria del dna ci crede solo chi usa i libri per arredamento---tipico di molti fruitori del blog---swag ganja

Fjr

Sab, 22/04/2017 - 18:34

Ok invece di rubare per le strade lo faranno direttamente in classe ,occhio agli zaini

sparviero51

Sab, 22/04/2017 - 18:37

POVERI MILANESI IN CHE MANI SI SONO MESSI !!!

risorgimento2015

Lun, 24/04/2017 - 11:53

Quando si parla di ZINGARI ,penso sempre alle tribu di MONGOLI che hanno invaso l'europa.( ma ho piu rispetto per I mongoli)

Giorgio5819

Lun, 24/04/2017 - 16:04

Ennesima opera di un pirla dedito a costante ringraziamento di chi lo ha eletto e dell'idiota che lo ha preceduto.