Grande freddo pronti 2.700 letti per i senzatetto

Arriva il grande freddo di origine artica. Il Comune per l'occasione ha rafforzato i servizi di accoglienza e pronto intervento sulle strade per i senzatetto. Mobilitati gli operatori del Centro Aiuto Stazione Centrale e le unità mobili. Sono disponibili 2.700 posti letto, compreso il mezzanino della Stazione Centrale, allestito con brande dalla Protezione civile. Dall'inizio del piano freddo sono stati ospitate nelle strutture 2.912 persone, ma il numero è destinato a crescere. Le richieste giunte sono il 30% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, e il 60% dei clochard non ha residenza a Milano. Per avere un posto è sufficiente recarsi al Centro Aiuto in via Ferrante Aporti 3, angolo viale Brianza, aperto ogni giorno dalle 8.30 alle 24.
E ieri l'assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino ha annunciato la trasformazione della Cascina Chiaravalle, finora il bene più grande confiscato alla criminalità organizzata a Milano, in un «condominio sociale». Diciotto alloggi per 2mila metri quadri di superficie e 15 ettari di terreno agricolo: la cascina ha un valore di mercato di svariati milioni. Diventerà un pensionato per famiglie senza casa e un luogo per iniziative socio-culturali di promozione della legalità. Majorino e il vicesindaco Lucia De Cesaris hanno consegnato le chiavi per i lavori alla cordata «Sistema imprese sociali» che ha vinto ll bando aperto lo scorso agosto. Sis (capofila), Arci Milano, «Chico Mendes scs» e «La Strada scs». Tra un anno potrà ospitare una cinquantina di persone, il terreno sarà coltivato. Nel frattempo aprirà per gite scolastiche ed eventi. In vista di Expo 2015, ospiterà una piccola foresteria e ostello della gioventù.