Grave il bimbo investito dal gazebo crollato

L'incidente in un McDonald's a causa del temporale. Il piccolo, 7 anni, operato alla testa

È stato operato ieri mattina il bimbo di sette anni di origine peruviana rimasto ferito nel crollo del gazebo di un McDonald's a Pantigliate. Gli ultimi aggiornamenti sulla sua salute dicono che rimane in gravi condizioni, ma stabile e che secondo i medici non è in pericolo di vita. L'intervento eseguito al Policlinico è andato bene. Per valutare eventuali danni permanenti e le possibilità di recupero però occorreranno alcuni giorni. La prognosi resta riservata.

Il grave incidente venerdì sera intorno alle 21.30 al fast food dell'hinterland a est di Milano, sulla Vecchia Paullese. Il bambino stava mangiando insieme al padre e sia nel locale sia nei tavolini esterni all'ora della cena c'erano molte persone. Per lo più famiglie con bambini. Improvvisamente a causa del temporale che ha colpito tutto il Milanese e di una forte raffica di vento un cartellone pubblicitario sempre di McDonald's retto da una struttura in metallo è precipitato sul gazebo facendolo crollare sui clienti. Una vetrina si è frantumata e molti oggetti pesanti hanno investito i presenti: sbarre metalliche, pannelli, vetri.

Visti i fatti, a restare feriti potevano essere molti altri avventori. Non è ancora stato accertato con precisione cosa abbia colpito il bimbo alla testa. Per i soccorsi sono subito intervenuti gli operatori e l'ambulanza del 118 e i carabinieri della compagnia di San Donato comandati dal capitano Antonio Ruotolo che hanno effettuato i primi rilievi e delimitato l'area per evitare che qualcuno si avvicinasse al dehors ancora pericolante. In un primo momento le operazioni sono state concitate, il padre dal piccolo ferito era in stato di agitazione.

Il ferito è stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Melegnano, poi è stato trasferito al Policlinico, struttura maggiormente attrezzata per la sua frattura cranica. Qui è stato eseguito l'intervento chirurgico. Il bambino è stato poi ricoverato nel reparto di Neurochirurgia.

La struttura crollata è stata messa sotto sequestro in vista di una probabile inchiesta da parte della Procura. Il locale, messo subito in sicurezza, ieri è rimasto chiuso per essere bonificato. Gli inquirenti dovranno accertare se si sia trattato di una tragedia imprevedibile oppure se ci siano responsabilità da parte del fast food nel montaggio della struttura crollata.