Da H&M a Furla e Benetton: rivoluzione moda in Duomo

Il colosso svedese dell'abbigliamento apre il più grande store italiano La pelletteria sbarca a Palazzo Ricordi, i maglioni si sono rifatti il look

Rivoluzione fashion al cospetto della Madonnina. Da qualche mese l'area di piazza Duomo va trasformandosi in un elegante distretto moda, con aperture di showroom, sedi di società del lusso ma soprattutto grandi negozi interamente dedicati all'abbigliamento. A dare il via al nuovo corso il mega store Benetton, inaugurato la scorsa primavera con un accurato progetto tutto italiano per stile e design, che propone una struttura funzionale di oltre 1.500 metri quadri di superficie. Nel centro dello spazio un telaio, attorno al quale si costituiscono collezioni e materiali, mentre nei diversi livelli vengono esposti abiti, t-shirt e maglioni assai colorati.

Ma tra pochi giorni arriverà nel cuore di Milano una vera sorpresa, con l'opening giovedì 11 dicembre della super boutique griffata H&M in piazza Duomo 25 angolo via San Raffaele. Evidentemente i punti vendita in Galleria Passerella e corso Buenos Aires non appaiono sufficienti per le esigenze commerciali del brand, e così il colosso dei vestiti low cost sta per sbarcare nel capoluogo lombardo con il più grande flagship italiano. L'azienda svedese, dal fatturato annuo superiore a 14 miliardi di euro, si stabilirà in un palazzo di quasi sei mila metri quadri distribuito su tre piani, con tre vetrine sotto le guglie e le restanti nella strada adiacente. Verranno presentate al suo interno le diverse linee prodotte dal marchio H&M, quindi uno shopping no limits per turisti e residenti che potranno scegliere capi maschili e abiti da donna, proposte adatte al bimbo e tessuti da arredamento per la casa. Ogni desiderio di inguaribili fashion victim sarà esaudito grazie al ricambio costante e quotidiano del vasto campionario. Dalle notizie trapelate è prevista l'occupazione di circa duecento persone, con il preciso incarico di fornire consigli ai clienti e assistere i compratori. Il rodaggio del negozio dovrà essere veloce considerando che incombono gli acquisti natalizi, seguiti dai saldi a ridosso dell'Epifania.

Le primizie non sono però finite, perché una nota griffe tricolore sta per insediarsi nel nuovo quartier generale milanese proprio a due passi dal Duomo.

Il brand di pelletteria Furla sceglie un indirizzo prestigioso e propone un forte piano di sviluppo aziendale. Entro il mese di marzo, secondo Pambianco, gli uffici si trasferiranno nell'ex Palazzo Ricordi al civico due di via Berchet, a metà strada tra cattedrale e Galleria Vittorio Emanuele. Tremila metri quadri di superficie e cinque piani di headquarter per un marchio in crescita costante negli ultimi quattro anni, avendo ormai raggiunto un fatturato di 228 milioni di euro.

Per quanto riguarda il settore retail nei prossimi dodici mesi sono in calendario l'apertura di una boutique a New York sulla Fifth Avenue, gli opening a Vienna e Madrid, e ciliegina finale il restyling del punto vendita milanese, ovviamente in piazza del Duomo.