«Ho sentito una sgommata poi lo scoppio»

«Ho sentito prima il rumore di un’automobile che sgommava e si allontanava e poi un forte scoppio» . È la testimonianza del signor Giovanni Ronzero Zoppo, 72 anni, cha abita vicino al centro islamico di Abbiategrasso, in via Crivellino, colpito, l’altra notte, da un secondo attentato incendiario dopo quello messo a segno, con identiche modalità, il 20 luglio scorso. L’uomo ha chiamato i vigili del fuoco quando ha sentito l’esplosione dei due ordigni piazzati da ignoti e visto una nube di fumo nero alzarsi davanti all’edificio. Il signor Ronzero Zoppo, che abita da molti anni nella strada in cui è ospitato il centro («prima in quella struttura - racconta - ci sono stati per una ventina d’anni i testimoni di Geova), ha parole di stima per gli animatori del luogo di culto islamico: «sono brave persone - dice - gente che è in Italia da anni, lavora e non ha mai dato nessun problema».