HoMi, quando la materia trasforma gli stili di vita

Prodotti, nuove idee e tendenze per la casa e la persona in Fiera Milano dal 15 al 18 settembre. Quasi 1400 espositori, il 37% esteri, per una manifestazione sempre pià internazionale. L'ad Fabrizio Curci: "Impegnati a rendere Fiera Milano sempre più forte e a portare qui il mondo delle esposizioni"

Fabrizio Curci, amministratore delegato di Fiera Milano

La materia e la creatività declinati attraverso il saper fare industriale e artigianale sono il filo conduttore di HoMi, il Salone degli stili di vita in scena nel polo di Fiera Milano dal 15 al 18 settembre, edizione autunnale che propone prodotti, nuove idee e tenden doze di stile per la casa, la persona, la vita di tutti i giorni. Novità che traggono proprio dai materiali, naturali o artificiali “fonte di ispirazione e sfida per i creativi che desiderano conferire all’oggetto o all’accessorio particolari caratteristiche”: dagli oggetti e i tessuti agli accessori per tavola e cucina, da quelli per la persona - come le fragranze - ai gioielli e i bijoux fino a particolarissime declinazioni del food e alle “prime” dei giovani designer, senza dimenticare la dimensione smart, tecnologica.

Quasi 1.400 gli espositori, il 34% esteri a rimarcare l’internazionalità sempre più marcata della manifestazione che arrivano a Milano da 37 Paesi con partecipazioni di rilievo, in particolare, da Spagna, Francia, Germania e India. Visitatori professionali e buyer che vedono anche la presenza di operatori selezionati identificati e selezionati da Fiera Milano in collaborazione con Ita-Ice, per consentire alle aziende, soprattutto medie e piccole, di entrare in contatto con un pubblico sempre più internazionale e in linea con il proprio business. Buyer da Russia, Giappone, Stati Uniti, Sud America, Cina, India, Spagna, Israele, Giordania, Iraq, Egitto a cui si aggiungono per la prima volta rappresentanti di Angola ed Etiopia. Milano ancora una volta si conferma capitale del lifestyle italiano e dell’innovazione in tutti i settori.

“Sono fortunato a debuttare proprio in occasione di HoMi - dice Fabrizio Curci, nuovo amministratore delegato di Fiera Milano -. Questa manifestazione è il prototipo che dimostra come una fiera possa evolversi senza necessariamente snaturarsi guardando al futuro. E’ la dimostrazione che ci sono le possibilità di fare un buon lavoro e rendere Fiera Milano più forte di prima”. Curci, che sta lavorando al piano strategico pesa le parole con attenzione e sottolinea l’importanza e la forza del brand Fiera Milano a livello internazionale che “potrà essere sviluppato bilanciando le attività in Italia e all’estero, Fiera Milano è una cosa importante per la città e per l’Italia, c’è la volontà da parte di tutti di lavorare per renderla sempre più attrattiva con l’obbiettivo di farci vedere nel mondo serve per portare a Milano il mondo delle esposizioni".

“Hub di business ma anche incubatore di nuove idee, creatività e condivisione - spiega l’exhibition director Cristian Preiata - che spaziano dall’area espositiva alla città con grande attenzione anche ai giovani attraverso iniziative particolari che caratterizzano sempre di più i contenuti di Homi e si legano ai prodotti di oggi e di domani”.
Tra le iniziative cdedicate ai materiali come punto di partenza di ogni idea di stile c’è infatti lo spazio HoMi Trends che racconterà le nuove tendenze del vivere e dell’abitare individuate da Wgsn, società leader a livello internazionale in ricerche e analisi di mercato e il laboratorio HoMi Hybrid Lounge, realizzato con Poli.design, anima del Sistema Design del Politecnico di Milano, che proporrà i trend per materiali e finiture dedicati all’interior design.

E la tecnologia è al centro come “materia prima” delle proposte che si scoprono a HoMi Smart, luogo in cui si indaga il rapporto tra design e hi-tech. E ancora attenzione alla materia con le innovazioni degli spazi Da uno a Cento, HoMiI Sperimenta e Creazioni, dedicati alla sperimentazione e all’artigianalità.

Altro appuntamento di richiamo è la Design Competition dove si punta all’incontro fra giovani artisti, designer emergenti e aziende. La Design Competition, iniziativa di Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia e Adi, Associazione per il Disegno Industriale offre infatti ai designer la possibilità di confrontarsi col mercato e di mettersi in gioco progettando nuovi oggetti per la casa e la persona, ispirandosi in questa edizione, al tema della “Condivisione”. I prototipi dei 40 progetti vincitori del concorso sono presentati in anteprima ad HoMi, è un racconto sul futuro del design: risparmiare spazio, recuperare i materiali più comuni, riscoprire forme semplici senza rinunciare all’eleganza attraverso sedili, lampade, accessori, librerie, tavoli e oggetti che animeranno le case nei prossimi anni.

Design e artigianato d’arte, ricerca e tradizione sono in primo piano nell’area de La Magnifica Forma, evento dedicato alla riscoperta dell’unicità del patrimonio culturale e artigianale italiano che in questa edizione accoglie una selezione di circa 100 prodotti che rappresenteranno il valore della produzione più tradizionale coniugato ai gusti e alle esigenze produttive di oggi.

Anche nel satellite Fashion&Jewels è esaltato e valorizzato il tema della natura materiale dell’oggetto creativo attraverso la mostra La Pelle della Moda che celebra uno dei materiali più preziosi affascinanti ed eleganti tra gli accessorio moda. Vengono presentati gioielli, borse, scarpe, cinture e cappelli in pelle: un centinaio di oggetti in pelle mettendo in evidenza la creatività e la manifattura italiana, l’alto artigianato e l’alta tecnologia, aziende internazionali e giovani designer ma soprattutto la versatilità e l’eterogeneità di questo materiale.
“Manifesto” delle straordinarie capacità degli artigiani italiani con le innovazioni tecnologiche più avanzate perché l’Italia possiede tradizioni, competenze e know how unici. In mostra, oltre alle produzioni di aziende espositrici, oggetti di alcune delle più rappresentative case di moda italiane e creazioni degli studenti di moda del Politecnico di Milano che proporranno un’inedita collezione realizzata con gli scarti di produzione della pelle.

Nuova la sezione HoMi Beauty Style che offre soluzioni di bellezza e cura della persona. Uno spazio dove scoprire le ultime tendenze e proposte del mondo beauty: make-up, fragranze, smalti, trattamenti uomo e donna, prodotti capelli e accessori.
E sempre in tema di novità, ecco #HOMISTAGING: il 1° Festival nazionale dell’Home Staging, ovvero la valorizzazione degli spazi. Una nuova tendenza raccontata dai professionisti che la interpretano. Realizzato all’interno di HoMi Smart, il festival prevede quattro giornate di appuntamenti che, partendo dagli home stager, coinvolgeranno tutti gli attori dei diversi ambiti toccati, così come chi vuole scoprire nuove opportunità di autoimprenditorialità e occupazione: dettaglianti, produttori, grossisti, interior designer, architetti, professionisti del real estate, a studenti e scuole. Un viaggio che, partendo dai diversi scenari, permette di scoprire le tecniche, le applicazioni, le best practice, le sinergie, le nuove opportunità di business e le sperimentazioni, per una tendenza sempre più presente negli ambiti del retail, dell’ospitalità e della microricettività.
Per tutte le informazioni: www.homimilano.com/