I bambini finiscono in rete? Come aiutarli (e difenderli)

In «Mammekids Life» si farà il punto sull'uso consapevole delle tecnologie

Le possibilità che offre una rete che ha trasformato il mondo sono straordinari. ma straordinari sono anche i pericoli, soprattutto con bimbi e adolescenti. Ed è un un problema che si affronterà in «Mammekids Life & Technology» una due giorni organizzata in data 11 e 12 marzo all' interno dello spazio Open Milano (viale Monte Nero 6).Nasce dall' idea della mamma e scrittrice Antonella Pfeiffer (creatrice del sito www.mammekids.it) di confrontarsi sulle tematiche che interessano molti genitori della Rete, lavorando tutti insieme su alcuni progetti reali. In una società in continuo mutamento, dove il web primeggia, è necessario fare il punto sull'uso consapevole delle nuove tecnologie per una rete sempre più a misura di bambini e adolescenti, ma anche per capire come poter migliorare la qualità di vita delle famiglie e delle mamme.Fermarsi a riflettere e discutere attorno a un tavolo con relatori competenti delle comunità virtuali e reali, della scuola, delle aziende, con mamme e papà, senza contrapposizioni, usando Internet al meglio per crescere. I temi trattati venerdì 11 marzo durante il convegno «Mammekids & Life Technology» saranno numerosi: diritti dei bimbi e i pericoli della rete (bullismo e cyber bullismo), la scuola del futuro e l'importanza del gioco educativo dello sport, le tecnologie a disposizione dei bambini con Dsa, la conciliazione famiglia-lavoro.Licia Ronzulli sarà presente al tavolo di lavoro, insieme alla moderatrice Marta Ferrari. Sabato 12 marzo sarà un giorno dedicato ai laboratori digitali e creativi per i bambini. Il loro compito, divertendosi, sarà quello di creare un' opera d'arte prendendo spunto dai dipinti di cinque famosi pittori: Vincent Van Gogh, Paul Cézanne, Claude Monet, Henri Rousseau e Paul Klee. Altri momenti ludici prevedono nozioni per la programmazione un videogioco, ma anche la decorazione dei dolci. La partecipazione agli incontri e ai wokshop è gratuita e aperta a tutti. E' necessario effettuare la registrazione sul sito: www.mammekids.it.