I Colla, un'altra Expo nel segno della tradizione

La storica compagnia candidata patrimonio dell'Unesco presenta la nuova stagione. «Adesso vogliamo l'Ansaldo»

Insieme alla Scala, la Compagnia Marionettistica Carlo Colla&Figli è una delle poche realtà meneghine che parteciperà, nel 2015, al secondo Expo a Milano dopo quello del 1906. Benché Eugenio Monti Colla lamenti «tanta indifferenza in Italia verso il lavoro di una compagnia secolare che eppure all'estero è sempre ricercata», Filippo Del Corno, assessore alla cultura del Comune di Milano, ricorda che il contributo del Comune è rinnovato e continua ad essere di 80mila euro annuali, e che uno spazio all'interno dell'ex Ansaldo è sempre confermato e appena pronto sarà donato alla Compagnia.

Inoltre l'Archivio di Marionette Colla è stato candidato per essere riconosciuto Patrimonio Mondiale da parte dell'Unesco: la sede italiana ha già accettato e si attende la risposta dalla sede centrale dell'Unesco in Francia. Grazie anche alla nomina recente di Marina Messina come Direttore del settore Cultura del Comune di Milano al posto di Antonio Calbi, probabilmente c'è da pensare che i Colla non debbano più preoccuparsi per il futuro e che i tempi siano il più possibile veloci per assegnare loro una sede stabile.

Sperando quindi che nei prossimi mesi passi il cattivo umore della Compagnia perché «ci sentiamo un pezzo di questa città», intanto questo prossimo novembre parte la stagione 2014-15 di spettacoli a Milano e in tournee in Italia e all'estero: si attende con ansia il «Turandot», nuova produzione in allestimento in questi mesi e che debutterà al Piccolo Teatro Grassi dal 26 giugno al 19 luglio: «Con in Colla siamo legati da un amore condiviso per la città di Milano –dice Sergio Escobar direttore del Piccolo Teatro, enunciando concetti di conciliazione e portando un po' di tiepidezza nella situazione tesa creatasi in conferenza tra Del Corno e Eugenio Monti Colla-. Il Chiostro di via Rovello è stato interamente restaurato dal Comune e qui terremo da maggio a ottobre 2015 la mostra “All'ombra del Duomo“, che, grazie all'aiuto dei Colla e delle Fabbrica del Duomo, racconterà tutta la realizzazione del Duomo di Milano nei secoli».

Sempre tra gli eventi speciali della stagione parte già questo novembre la mostra, all'Atelier Carlo Colla di via Montegani 35/1, a tema Expò: «1906-2015: la Carlo Colla & Figli da una Expo all'altra». Si torna al Chiostro di via Rovello nei prossimi giugno e luglio 2015 per le performance «Marionette al Chiostro», evento speciale che prevede l'esecuzione di frammenti di teatro di figura. La stagione nell'Atelier parte il 7 novembre, fino al 16, con «Il Trovatore», per poi proseguire con altri grandi classici del repertorio Colla («Il Gatto con gli stivali», sempre in Atelier dal 22 novembre all'8 dicembre e poi dal 18 gennaio all'8 febbraio, o «La bella addormentata nel bosco», dal 14 febbraio all'8 marzo). Continuano anche i venerdì sera all'Atelier e le tournee in Italia e all'estero.