I CONTI DI PALAZZO MARINOBilancio, il governo promette 100 milioni ma adesso si rischia una «super Tasi»

Soddisfatta a metà. L'assessore al Bilancio Francesca Balzani è volata ieri a Roma al posto del sindaco ( in trasferta a Bruxelles) alla giornata di mobilitazione nazionale organizzata a Roma dall'Anci. «C'è l'impegno politico del governo a riconoscere ai Comuni per il 2014 tutto il gettito Imu dell'anno scorso, anche con il passaggio dalla vecchia imposta sulla casa alla Tasi». Il Comune ha un buco da 170 milioni e 100 sono legati proprio all'«incognita» rimborsi da Roma. «Aspettiamo a vedere il decreto che lo metterà nero su bianco» commenta con cautela l'assessore, anche se la situazione sembra alleggerirsi. I milanesi però (come in altri Comuni) rischiano di fare i conti con una super-Tasi. «I fondi per le detrazioni Imu ai redditi bassi sono escluse dal governo». Come si potranno recuperare? Con la leva fiscale, alzando l'aliquota dello 0,8 per mille su prima o seconda casa.