I Cub in piazza inscenano una contro-opera

Una «contro-opera flash», intitolata «La Traviata Italia». Così domani la Cub sarà in piazza Scala dalle 14 in occasione della prima del Piermarini mentre, spiega il sindacato di base, «anche quest'anno una classe politica e dirigente sempre più arroccata nei propri privilegi sfilerà addobbata a festa per assistere alla prima del Teatro alla Scala». La trama dell'opera «viene reinterpretata per raccontare le tristi vicende che hanno ridotto questopaese in ginocchio. Un paese in cui la crisi si paga sulle spalle dilavoratori e pensionati, mentre la classe dirigente può sedurre ilpopolo e poi abbandonarlo, dopo avergli sottratto le ricchezze, propriocome succede a Violetta».