I leader del Caim con Erdogan Anche il Pd ora è in imbarazzo

Fiano contesta il tifo di Piccardo padre e figlio. È lite sulla consigliera Sumaya alla Cultura

Il coordinatore del Coordinamento delle associazioni islamiche milanesi, quel Caim che si era aggiudicato l'ex Palasharp per realizzare una grande mochea, prima che solo giorni fa il sindaco Beppe Sala stoppasse il bando lanciato dall'ex giunta Pisapia, ha scherzato su Facebook a proposito delle epurazioni in corso in Turchia per mano del presidente Erdogan dopo il fallimento del golpe. «Gulenisti e massoni non vi invidio per niente» è uno dei commenti sul suo profilo. In un altro scrive: «Ho visto militari presi a schiaffoni che manco Bud Spencer». Il padre, Hamza Roberto Piccardo, inneggia: «Dopo tante primavere bidone, ora una vera rivoluzione. Non mi interessa neppure chi l'abbia innescata, quello che conta è che a quasi cento anni da Ataturk la Turchia torna ad essere una grande nazione musulmana di fatto e di diritto. Allah protegga nostro fratello Erdogan e tutto il popolo turco». Il deputato Pd Emanuele Fiano cita anche un messaggio pubblico scritto dai Giovani Musulmani d'Italia «il titolo è «un popolo vincitore») per contestare: «Quello che sta succedendo in Turchia è quello che succede da sempre nella storia delle dittature. L'abuso della libertà, il calpestamento della Democrazia, il giuramento di fede assoluta in un'ideologia, questa volta islamica, l'oppressione della dissidenza con violenza crescente. Questo è quello che pensiamo tutti in Europa. Questo qui sotto (e allega i su Facebook messaggi contestati, ndr.) è quello che pensano invece a Milano, Davide Piccardo del CAIM, Hamza Davide Piccardo dell'Ucoii e i Giovani Musulmani d'Italia. Per me questo spregio della libertà di pensiero e di vita per migliaia di Turchi è inaccettabile e lo condanno senza sconti, non approvo un golpe, ma chi approva quello che succede in Turchia sta dalla parte della violenza e della dittatura. PS. La Turchia ha appena sospeso la convenzione europea dei diritti dell'uomo».

Un attacco dem a quella sigla islamica che ha appena eletto (nella lista del Pd) una propria dirigente in consiglio comunale. Proprio ieri Sumaya Abdel Qader è stata candidata dalla maggioranza come vicepresidente della Commissione Cultura ma la nomina è rinviata alla prossima seduta perchè la seduta è stata occupata dagli interventi in polemica del centrodestra. E il suo percorso potrebbe essere ancora più in alita la prossima settimana visto il clima. Anche il capogruppo regionale di Fdi Riccardo De Corato cita le frasi di Piccardo padre e figlio per contestare: «Ecco gli islamici moderati amici di Sala e del centrosinistra milanese, i referenti del Comune sulla moschea. Non devo ricordare io quello che sta facendo in questi giorni Erdogan in Turchia: il centrosinistra appoggia ancora Piccardo alla luce delle esternazioni di suo padre? Chiederà al figlio se si discosta dalle idee del genitore o se allo stesso modo osanna le azioni di Erdogan dopo il fallito golpe?».

E il caso Sumaya alla Cultura si diceva ha scaldato la commissione di ieri. Gianluca Comazzi (Fi) e Alessandro Morelli (Lega) hanno ribadito le critiche al Caim («Islam oscurantista») mosse dall'ex Pd Maryan Ismail, e chiesto pertanto ai dem di fare chiarezza.

ChiCa

Commenti

sbrigati

Ven, 22/07/2016 - 09:41

In imbarazzo quelli del pd? Ma quando mai!!!!!!!

Marzio00

Ven, 22/07/2016 - 09:49

Solo gli ottusi non capiscono che Religione e Politica non possono convivere, specialmente l'Islam che è una religione che detta regole e precetti in TUTTA la sfera umana! Andatevi a leggere l'intervista all'Imam di Nizza: per i mussulmani vige solo la legge divina di Allah, più onesto e chiaro di così.........

maurizio50

Ven, 22/07/2016 - 09:59

L'unico modo di mettere in imbarazzo il PD è quello di mandarlo fuori da tutti i posti di potere e di governo, là dove non arrivano soldi. Questo è ciò che conta per gli afflitti da complesso di superiorità che stanno a sinistra! Tagliamo i quattrini al PD e il PD sparirà!!!!!!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 22/07/2016 - 10:11

concordo con sbrigati. i democratici di sinistra adottano sempre la tattica del contrordine, compagni

cgf

Ven, 22/07/2016 - 10:40

con i distinguo loro credono di essere immuni da qualsiasi imbarazzo, ora due righe per dire che ognun può pensarla come vuole (purché non sia così nella culla della democrazia, il Parlamento) ed il problema è risolto.

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 22/07/2016 - 11:08

Macche' imbarazzo, metteranno tutto a tacere e tireranno avanti come al loro solito. Il progetto dell'invasione ed occupazione islamica ha trovato la propria fortuna con questo governo. E lo sanno. Come sanno che devono accelerare i tempi, in caso salti. E lo stanno chiaramente facendo.

vince50_19

Ven, 22/07/2016 - 11:30

Ma quale imbarazzo! In casa loro tra le tante Verdini docet, figurarsi per così "poco".. Son sempre più ammantati dalla solita spocchia, arietta di superiorità (morale) di sapere non solo il fatto loro, MA ANCHE quello degli altri.

mariod6

Ven, 22/07/2016 - 12:54

Italiani convertiti all'opportunismo e a caccia di soldi e potere. Vadano tutti a vivere in Turchia e ci restino. Le moschee si potranno fare quando in Arabia Saudita faranno costruire chiese cattoliche. Si chiama principio di reciprocità, tanto sognato dal Cardinale Ruini. Ma questi caproni non ci pensano nemmeno per sbaglio. Vogliono solo per loro, per gli altri non c'è niente. Andassero al diavolo con tutti gli adepti.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 22/07/2016 - 13:36

Gli islamici "moderati" cominciano a gettare la maschera e gioire per la Turchia che si avvia a diventare stato islamico a tutti gli effetti, cancellare ogni forma di occidentalizzazione e, forse, introdurre la sharia. Solo gli ingenui e le anime belle cattocomuniste potevano avere dei dubbi e scambiare per moderazione quella che è solo dissimulazione.

agosvac

Ven, 22/07/2016 - 13:54

Questi piccardo, padre e figlio, è chiaro che sono ex cristiani o atei convertiti di recente all'islamismo. Chi si converte all'Islam rinuncia ad ogni pensiero autonomo: ormai devono solo obbedire ad Allah. Purtroppo Allah non ha né il tempo né la voglia di occuparsi dei fatti del mondo, ha delegato , per farlo, i suoi imam che di politica ne capiscono poco o niente e di religione ne capiscono ancora meno.I convertiti non hanno neanche la minima idea di cosa possa essere l'Islam, né hanno la minima idea di cosa sia "attualmente" l'Islam. Credo che se Maometto potesse tornare in questo mondo, resterebbe inorridito di ciò che fanno i suoi seguaci. Non si tratta delle guerre tra islamici e non islamici, quelle ci sono sempre state ed erano previste, si tratta degli assassinii perpetrati su gente innocente.

Anonimo (non verificato)

Tuthankamon

Ven, 22/07/2016 - 14:37

Gentile Signora Campo, le risulta che il PD si possa ancora imbarazzare per qualcosa??

robylandia

Ven, 22/07/2016 - 15:24

imbarazzati con gli stipendi che prendono? ma dico stiamo scherzando? pur di restare in sella andrebbero anche loro a pregare alla mecca. In tanti anni di politica, non ho mai visto una ciarpume del genere.

fisis

Ven, 22/07/2016 - 15:30

Continuo a pensare che la sinistra, Pin particolare il PD, non solo non è idoneo a governare ma, in questa fase storica, pericoloso per la nostra sopravvivenza.

MOSTARDELLIS

Ven, 22/07/2016 - 15:47

Ormai è tempo che il PD decida con chi stare, se con l'Italia e l'Europa e quindi con la democrazia, oppure con l'islam e con Erdogan e quindi con la dittatura e lo spregio della vita umana di tanta gente, in nome di quel buonismo becero e fuorviante.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 22/07/2016 - 16:01

Robe da matti. Sumaya Abdel Qader eletta nella lista del Pd a Milano. Gentaglia che dice di essere moderata ma poi scrive: "Allah protegga nostro fratello Erdogan". Ecco, siamo arrivati al massimo del minimo. PIDIOTI A CASA!!!!!!!!!!!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 22/07/2016 - 17:49

Per provare imbarazzo bisogna avere senso dei valori senza se e senza ma, non risulta che i trinariciuti ne abbiano!