I musei del Comune sono gratis: dal 2010 quadruplicati i visitatori

Oltre 13 mila persone il giorno di Ferragosto hanno approfittato dell'ingresso gratuito ai musei civici. Molti i milanesi e moltissimi i turisti soprattutto stranieri che hanno fatto registrare un 30 per cento di presenze in più rispetto all'anno scorso quando i visitatori erano stati circa 10mila. Il dato è ancora più eclatante se paragonato al 2010 quando l'ingresso era a pagamento: da allora gli ingressi sono quadruplicati.
Dei 13.235 visitatori dei musei civici, la maggior parte ha scelto come meta il museo del Novecento all'Arengario dove sono entrate 4.512 persone. Pochi meno, per l'esattezza 4.444, hanno optato per il Castello Sforzesco, mentre 1.515 sono andati al Museo di Storia naturale, 1.292 all'Acquario (contro i 709 dell'anno scorso), 679 alla Galleria d'Arte moderna, 502 all'Archeologico, 156 a Palazzo Morando e 135 al Museo del Risorgimento (nel 2010 erano stati 22).
«L'ingresso gratuito dei musei civici - ha osservato l'assessore alla Cultura del Comune Filippo Del Corno - si è rivelato per il secondo anno consecutivo un vero successo. Questo dato ci conferma una volta di più che l'introduzione del biglietto gratuito è una scelta giusta di inclusione culturale, in quanto apre i musei anche a coloro che li frequentano raramente». Un'occasione davvero da non perdere anche nelle prossime settimane, visto che l'ingresso ai musei civici resterà gratuito, grazie alla collaborazione e alla sponsorizzazione dell'Eni, fino al prossimo 8 settembre.