I nuovi aperitivi? In albergo o... dentro all'igloo

Dalla terrazza del Boscolo al bar sottozero Come sta cambiando il rito dell'happy hour

Francesca Lovatelli CaetaniChiamali happy hour o, all'italiana, aperitivi... Resta quell'oretta di relax a fine lavoro o come introduzione a una serata gradevolmente bella. Sia come sia, anche questo appuntamento informale fa tendenza e sbagliare tavolo significa rovinare la serata. Per di più, tra novità e proposte curiose, l'imbarazzo della scelta esiste eccome. Settimo Senso, in viale Abruzzi 19, ha colori caldi alle pareti, legno e mattoni a vista, illuminati da sontuosi lampadari belle époque. Dalla cucina escono eclettici «specchi-vassoio» su cui il mirror designer, allestisce e serve l'happy hour più glamour. Salumi, formaggi, verdure, bruschette, brioche salate, risotti. Ogni specchio è diverso accanto a drink e chupiti, preparati dall'esperto bartender, ispirati ovviamente ai «sette» sensi: 15 euro il costo.Leccentrico in via Festa del Perdono 14 è un angolo di Salento nel cuore di Milano. Tre ampie vetrine affacciano sulla Statale e nascondono una cucina dal profumo pugliese per una visione Lecce-centrica della ristorazione e aperitivi. I piatti sono fatti a mano da mastri artigiani salentini e ospitano i formaggi di Gioia del Colle, burratine, capresi e vini salentini. Piatto di punta è la Puccia, pane ottenuto dall'impasto di un mix di farine e cotto su forno di pietra. A concludere, il famoso caffè alla leccese, in ghiaccio con latte di mandorla.Musica live, finger food, appetizer serviti in terrazza e abbinati a cocktail internazionali o flutes di champagne vista Duomo sono le caratteristiche del Boscolo Roof Top di Corso Matteotti. Una posizione d'eccezione per sorseggiare un aperitivo, gustare una cena, o intrattenersi per un dopo cena sul tetto di Milano. Il roof top del Boscolo è una vetrina su Milano, skyline aperto sin dalla prima colazione, dove darsi appuntamento per un business lunch, tra raffinate specialità, un aperitivo glam, con contorno di musica live, una cena di qualità, o un after dinner. Propone cucina di qualità in un'atmosfera simile a quella di casa, per un lusso accessibile ed eccellenze italiane in vista.Al 55Milano in via Piero della Francesca 55, ex Roialto, l'aperitivo, dalle 18 alle 22.30 (costo 12) è il momento clou. Nelle sei «isole di degustazione» sono servite specialità gastronomiche calde e fredde. La serata si trasforma poi in un dopocena lounge con musica dal vivo, serate a tema e spettacoli. La drink list è ricca di cocktail alcolici e non solo.Bar Cubetto in piazzetta Liberty sarà aperto sino a fine aprile per un'esperienza sotto zero da sperimentare tutti i giorni dalle 10 alle 21. Pareti ricoperte di ghiaccio, come tavoli e sedie, temperatura -10, accessibile con apposita mantellina termica; l'ingresso costa 15 euro e comprende un cocktail servito in un bicchiere di ghiaccio.