I PRECEDENTI

Via Rosmini

Quarantenne aggredito

da connazionali
15 FEBBRAIO 2008 - Un cinese di 40 anni viene aggredito da due connazionali e ucciso con ben sette coltellate (due delle quali mortali, visto che gli recidono l’aorta) all’angolo tra via Antonio Rosmini e via Giordano Bruno, in piena zona Paolo Sarpi. In strada, nel luogo dove è avvenuto l’omicidio, gli investigatori della squadra mobile ritrovano un grosso coltello da cucina insanguinato e un guanto di lattice. La vittima è un clandestino. Si scoprirà che è stato ucciso da due giovani uomini con i quali aveva avuto una lite per motivi di lavoro, un impiego promesso e mai ottenuto.