Idroscalo, palestra per diciotto sport

Arrampicata e yoga, mountainbike e surf: si potrà provare tutto con la guida di campioni e istruttori

E il mare dei milanesi diventa la palestra a cielo aperto dei milanesi. Sarà un week-end di sport all'Idroscalo. Come sempre ma forse un po' di più. Dall'arrampicata allo yoga, passando per la canoa, la corsa, il surf, la mountianbike saranno diciotto le discipline che andranno in «scena» nella prima edizione del Mog, Milano Outdoor Games, la tre giorni dedicata agli sport outdoor che si terrà da venerdì a domenica settembre nell'unico vero parco sportivo che esiste a Milano. E si potrà provare tutto. «Nella più grande palestra a cielo aperto della città- ha spiegato il direttore generale di Mog Maurizio Adreani presentando la manifestazione alla Triennale- i milanesi potranno sperimentare attività che di solito si svolgono fuori da contesti urbani. Siamo sicuri che torneranno a casa con il sorriso».

Stanchi ma felici si dice in questi casi. E sicuramente sarà così. Gli Outdor Games si presentano infatti come il contenitore perfetto in grado di soddisfare atleti, aspiranti atleti, appassionati, curiosi ma soprattutto famiglie. Un evento aperto ai bambini dai cinque anni in su e la presenza di atleti e istruttori che guideranno il pubblico con esibizioni e dimostrazioni. Tre le aree in cui si dividono le discipline sportive previste: terra (corsa, allenamento, mountain bike), aria (arrampicata, slackline), acqua (canoa, surf). Oltre all'attività sportiva, ci sarà spazio anche per dei Mog talk, incontri con alcuni sportivi, tra cui l'alpinista «Gnaro» Mondinelli e il campione di apnea Mike Maric. «Siamo sicuri che l'evento avrà un grande successo - ha detto Roberto Salvador, di Rcs sport, partner del Mog -. Oggi e per i prossimi 15 anni la scena sarà occupata dagli sport outdoor, che svolgendosi all'aria aperta hanno una grande capacità di attrazione e di comunicazione». Sport da vivere all'aria aperta, da scoprire, da ammirare e da provare. Ma anche sport agonistico, dove si fa sul serio. «L'evento principe sarà lo “Psicobloc di Chris Sharma“ per il quale stiamo ricevendo tantissime adesioni- spiegano gli organizzatori- Quello dell'Idroscalo, che sarà l'unico evento di Psicobloc europeo, vanterà un muro di arrampicata installato su una chiatta in mezzo all'Idroscalo su cui si misureranno i migliori atleti di questa specialità oggi al mondo tra cui lo statunitense Sharma che dà nome alla gara». Una sfida nella sfida. Ma Mog sarà soprattutto una grande festa. Con un unico biglietto sarà possibile provare tutte e diciotto le discipline anche se non si ha alcuna esperienza. Nato da un'idea di Adreani e Ugo Fava, ideatore tra l'altro di Terrazza Triennale– Osteria con vista, Mog è un sogno diventato realtà: «Il pubblico dovrà provare gli sport per cercare di appassionarsi- spiega Fava- E sarà anche un'occasione per scoprire l'Idroscalo che diventerà per un week end ciò che deve essere, la palestra a cielo aperto di Milano. L'hanno battezzata il nostro Central Park e sarà è proprio così...». Come in un parco dei divertimenti basterà quindi comprare un biglietto e poi divertirsi. Potrà provare tutti gli sport che desidera in questo vero e proprio festival sportivo. «Non serve un certificato medico neppure per chi parteciperà alle gare amatoriali- spiegano gli organizzatori- Basta portare un costume da bagno, le scarpe da ginnastica e un ricambio. Tutta le attrezzatura le forniremo noi...»