Impiegati 335mila euro per assistere 40mila persone a rischio e anziani

Majorino: «Cerchiamo volontari contro la piaga della solitudine»

Elena Gaiardoni

Il caldo reclama maggior attenzione del freddo. Miete più vittime e apporta disagi che si trasformano in pericoli irrimediabili. Alla faccia dell'estate come sinonimo di vacanza, la stagione più esplosiva dell'anno accende micce pericolose per i soggetti più fragili. L'assessorato al welfare di Pierfrancesco Majorino ha varato un piano anticaldo per quarantamila persone, delle quali ottomila e cinquecento tenute sotto stretta sorveglianza. Sono 479 individui monitorati dai custodi sociali, 650 seguiti dalla teleassistenza, 386 accuditi dall'assistenza domiciliare, 590 rientrano nella supervisione dei centri socio ricreativi e 6420 persone sono badate dai servizi comunali e da Ats.

Le risorse messe a disposizione dall'amministrazione per le iniziative che si svolgono dal 5 giugno al 3 settembre ammontano a una cifra tutto sommmato umana, si parla di 335 mila e 399 euro, di cui 137 mila impiegati per il potenziamento del servizio di pasti a domicilio, 210 mila per il servizio di assistenza domiciliare e 8 mila per il servizio socio ricreativo.

Due le fasi operative. La prima, fino al 26 luglio, comprende un monitoraggio attraverso dieci sedi che, nella seconda fase in programma fino al 3 settembre, verranno sostituiti dalla centrale di via San Marco 45. Gli operatori sociali che collaborano alla realizzazione di questo piano sono l'Ats, 9 organizzazioni che garantiscono assistenza domiciliare, 12 centri di volontariato e 6 gruppi di Milano ristorazione, le Rsa milanesi, 29 centri socioricreativi che si occuperanno dell'accoglienza.

«Attivare relazioni contro la solitudine è la medicina più valida» ha detto Majorino. Indispensabili sono le attività ricreative con feste nei quartieri e un gran finale previsto per il 15 settembre. In piazza del Cannone verrà allestita la tensostruttura che dal 31 luglio al 31 agosto sarà ancora all'insegna «Balla che ti passa anche il caldo». Sono anche in programma ingressi gratuiti alle piscine comunali, compreso ai bagni misteriosi della piscina Caimi, distribuzione di copie di giornali, organizzazione di gite. «Stiamo cercando volontari tra i cittadini» ha aggiunto Majorino.