Incastrata dalle telecamere la coppia che rubava nei negozi Vip

Probabilmente pensavano di farla franca in diversi negozi, magari senza mai farsi sorprendere. E portare a casa, a fine giornata, un discreto bottino di borse griffate e originali. Quindi hanno pensato di visitare Montenapo e dintorni. Senza però fare i conti con le telecamere e la sorveglianza del Quadrilatero. Sistemi di sicurezza sempre più raffinati, infatti, sono attivi nella zona più «in» di Milano, dove un paio di scarpe o una borsa possono costare come un gioiello o un orologio di lusso. O, più triviale, come mezzo box. Così una donna 21enne di origine croata, Elena D., sabato pomeriggio è stata agguantata dal vigilante della boutique milanese «Chanel», in via Sant'Andrea. L'uomo l'ha poi consegnata nelle mani della polizia che l'ha arrestata per furto aggravato, recuperando il maltolto. La signorina, infatti, era entrata nel super negozio poco prima, accompagnata da un amico. Con l' allure della cliente di lusso aveva quindi finto di voler acquistare una delle preziose borse in vendita e si era fatta mostrare da una commessa della griffe delle due C un modello ben preciso. Costo dell'operazione: 3mila950 euro. Approfittando probabilmente di una distrazione e aiutata dal complice, Elena D. è riuscita a togliere l'antitaccheggio alla borsa, quindi si è avviata con l'uomo verso l'uscita con la preziosa borsa. Le telecamere della boutique, però, l'avevano «immortalata». E la sicurezza che vigila all'ingresso principale subito avvertita. Risultato: la signorina in manette, il bottino restituito alla boutique e l'amico in fuga.

Poco dopo la polizia è stata allertata dalla direzione di un altro negozio del Quadrilatero, quello di «Miu Miu», in via della Spiga. Dai filmati delle telecamere si erano accorti che Elena e l'amico avevano già colpito, e stavolta con successo, prima di puntare su Chanel. La borsa rubata nella boutique di Miuccia Prada costava meno, 1600 euro. Tuttavia di quell'accessorio firmato e del complice della croata non si sa più nulla. Per ora.