Incendio in azienda Cinque operai feriti

Paura a Nova per un incendio scoppiato alla Systema Ambiente, azienda specializza nel trattamento di materiali tossici: paura per la sorte dei 13 operai in servizio e per l’ambiente. Per fortuna alla fine solo cinque gli operai ricoverati in ospedale, e con ferite superficiali, mentre sembra escluso il pericolo di inquinamento atmosferico.
L’allarme è scattato intorno alle 14 in via Galvani 7 quando un’esplosione ha scosso l’aria e subito dopo alte fiamme si sono alzate da un deposito dov’erano stoccati 50 metri cubi di etanolo e acetone. La Systema è infatti un’azienda di Brescia specializzata nel trattamento di rifiuti urbani e industriali, nella bonifica di acque e terreni, nella gestione di discariche. Ha sede a Brescia con due stabilimenti in città e tre in provincia a Montichiari, Bagnolo Mella e Sarezzo, poi un’altra unità operativa a Settimo nel torinese, e due nel milanese a Inzago e, appunto, a Nova.
Dato il materiale trattato, l’incendio ha determinato la formazione di una spessa nube scura e determinato l’intervento dei vigili del fuoco e del 118 con mezzi del cosidetto «Nbcr», Nucleare, batteriologio, chimico e radiologico. Sopralluoghi sono stati subito effettuati anche dai tecnici dell’Asl e dell’Arpa. Ma alla fine tutto sembra essersi risolto nel migliore dei modi: gli operai portati agli ospedali di Monza e Desio, cinque sui tredici in servizio, hanno contusioni e ferite superficiali, quasi tutte determinate dalla fuga precipitosa dopo l’incendio e al momento non sembrerebbero esserci pericoli per l’ambiente. Incerte le cause del rogo, anche se si esclude l’origine dolosa mentre è piuttosto pesante l’ammontare dei danni: almeno mezzo milione di euro.