Innovazione Smart Living, le aziende di edilizia e legno-arredo in prima linea

Finanziati dalla Regione Lombardia progetti integrati realizzati da partenariati di imprese. Emanuele Orsini, FederlegnoArredo: "Attuato un processo virtuoso che ha favorito crescita al settore"

Ammontano a 31,4 milioni di euro le risorse assegnate sul bando Smart Living di Regione Lombardia, dedicato alle imprese del settore edilizia, arredo, domotica, high-tech. Smart Living sostiene progetti di sviluppo e innovazione realizzati da partenariati di imprese dei settori edilizia, legno arredo casa, elettrodomestici e high-tech in collaborazione con le università. Sono 54 i progetti ammessi a finanziamento in Lombardia, fra cui le aziende di FederlegnoArredo Labodesign, Marlegno srl, Foppa Pedretti spa, Italserramenti srl, Universal Selecta, Panzeri Carlo srl che hanno ricevuto un contributo complessivo a fondo perduto di 954.293 euro.

“È una conferma di quanto le nostre aziende siano in prima linea sul tema dell’innovazione - commenta Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo -. Il nostro è un settore fortemente radicato sul territorio, che investe da sempre in ricerca e sviluppo: oltre il 70% delle imprese del legno-arredo ha effettuato investimenti pari, mediamente, al 2% del fatturato che equivale a una cifra importante”.
“Con Smart Living si è attuato un processo virtuoso che ha favorito crescita al settore - aggiunge Orsini - che ha rafforzato coesione tra filiere distinte, ma fortemente dipendenti l’una dall’altra, come quella dell’edilizia e del legno-arredo”.

I progetti finanziati dal bando Smart living prevedono lo sviluppo di progetti integrati di edifici con l’ausilio di moderni sistemi software, soluzioni di screening energetico degli edifici e elaborazione di modelli di adeguamento sismico, recupero edilizio, riqualificazione energetica, strutturale e antisismica, domotica, wi-fi e sensoristica avanzata, sviluppo di servizi logistici e azioni di sostegno all’export per l’intera filiera.