GLI INVESTIGATORI

«Voi non potete capire perché non avete abbastanza fede». Marianna Sergio, 30 anni, è stata arrestata dalla Digos di Milano nell'operazione «Martese» il 1° luglio di quest'anno a Inzago. Con lei in cella sono finiti anche la madre e il padre, già convertiti all'Islam. Stavano tutti per partire per la Siria e raggiungere la sorella e figlia Fatima Az Zahra, ovvero Maria Giulia Sergio, 27enne, foreign fighter arrivata in Siria con il marito, l'albanese Aldo Kobuzi. Marianna, una volta in questura si era sentita chiedere perché avesse deciso di abbracciare il credo fondamentalista e sanguinario dell'Isis. E la donna aveva risposto come sopra, intransigente, chiusa nel suo silenzio, rifiutando ogni tipo di confronto.

«Gli aspiranti combattenti non si rendono conto dei pericoli a cui vanno incontro - spiegano gli investigatori -. Chi ha avuto la fortuna di tornare dal Califfato (in realtà pochissimi) ha detto che chi mostra il minimo dissenso con il credo paga con la propria vita».