Isis, Milano alza la guardia e il Comune vieta i botti

Potenziati l'intelligence e i controlli negli stadi e nei grandi concerti Ai poliziotti un software per il riconoscimento facciale dei sospetti

Anche per i milanesi è drammatico il day after, il giorno che segue gli attentati terroristici di matrice islamica in Europa. E in particolare dopo i fatti di sabato sera a Londra. Per questo il Dipartimento di pubblica sicurezza del Viminale sta prendendo in seria considerazione la possibilità di poter dotare a breve le forze di polizia milanesi dei software di riconoscimento facciale. Per le forze dell'ordine si vuole inoltre incrementare il numero di moto sia ai reparti in divisa che in borghese, naturalmente anche per quelli che si occupano di antiterrorismo. Pronte anche le ordinanze comunali per vietare botti e bottiglie di vetro in tutti gli eventi con molte persone.