Istituto tumori, i bimbi disegnano borse da mettere in vendita per trovare fondi

«B.LIVE Bag» è il nome della shopping disegnata da ragazzi che hanno un tumore e prodotta da «Coccinelle». Reversibile, in pelle stampa pitone metal da un lato e morbida nappa dall'altro, così da poter essere usata sia da giorno quanto da sera, si presenta in sette eleganti colori sulle variazioni del crema e del grigio. I proventi realizzati dalla fashion bag andranno a sostegno de «Il tempo magico», che ha dato vita a laboratori creativi dedicati agli adolescenti con un tumore all'interno della fondazione Irccs dell'Istituto nazionale dei tumori di Milano e del San Gerardo di Monza.
Nato da un'idea della fondazione Magica Cleme in collaborazione con l'associazione Bianca Garavaglia, nei due istituti ospedalieri «Il tempo magico» ha avviato il progetto «BLIVE» insieme alla fondazione Near. Moda e design sono al centro della ricerca di questo laboratorio che coinvolge i giovani ammalati, affinché grazie alle idee e al pensiero possano comunicare al mondo esterno un'emozione di bellezza che aiuti a superare in modo positivo la malattia.
«Blive» è un brand di moda sostenuto dalle espressioni innovative di ragazzi, che hanno collaborato con «Coccinelle» nelle diverse fasi di lavorazione della borsa, curandone la personalizzaione del packaging. All'interno di ogni «B.LIVE» si potranno trovare delle frasi scritte dagli stilisti in erba per far comprendere a tutti quanto sia bella e sempre piena di speranza la forza della vita, tanto che il motto di «BLIVE» è: «essere, vivere, credere».
Disponibili dal mese di luglio, le borse che si presentano in due formati, saranno un modo per portare con sè un tocco di fashion che non nasce dalla vanità. Ogni volta che una donna metterà dentro la «B.LIVE» le chiavi di casa, dell'automobile o il portafoglio potrà pensare che mette una parte intima di sè nel cuore di un ragazzo che lotta con la convinzione che i suoi giorni non finiscano a causa di una malattia.