Kyenge a Milano per i diritti rom La Lega è pronta ad «accoglierla»

La Lega Nord è pronta ad «accogliere» a Milano Cecile Kyenge con un presidio di protesta. Il ministro all'Integrazione aprirà sabato a Palazzo Reale la due-giorni dedicata all'integrazione di rom e sinti. Da piazza Duomo saranno lanciati i due programmi Romed2 e Romact promossi dal Consiglio europeo per «promuovere l'inclusione delle minoranze linguistiche a livello locale» e una «migliore comprensione delle problematiche rom». Il segretario provinciale del Carroccio Igor Iezzi che ha ribattezzato la Kyenge ministro «alla disintegrazione delle nostre comunità» assicura: «Ci saremo anche noi», ma a «spiegare che a Milano prima vengono i cittadini milanesi che abitano in questa città e che hanno contribuito a farla crescere. Poi, forse, se c'è spazio e opportunità, penseremo agli altri». E nel giorno in cui il quotidiano La Padania ha deciso di iniziare a pubblicare gli appuntamenti pubblici del ministro (il Pd ha parlato di «intimidazione»), il direttore di Radio Padania Alessandro Morelli, anche il capogruppo della Lega in Comune, ha lanciato ieri una campagna a favore del mantenimento del reato di immigrazione clandestina. «Giù le mani dal reato di clandestinita» è lo slogan scelto dall'emittente «a difesa della norma fortemente voluta dal Carroccio e oggi messa in dubbio dalle posizioni governative e dai grillini». «Vogliamo sentire la gente - dichiara Morelli - quella maggioranza silenziosa vittima delle politiche del governo Letta sull'immigrazione soprattutto alla luce del cambio di posizione grillina sul tema e lo faremo attraverso il web». Oltre a dedicare i prossimi giorni ai fili diretti e a servizi con collegamenti dal Senato «abbiamo aperto l'indirizzo di posta elettronica clandestino.reato@radiopadania.net».

Commenti

Giorgio5819

Mer, 15/01/2014 - 13:39

Alla contessa nera non piace che si sappia quali siano i suoi prossimi appuntamenti? Evidentemente vuole continuare a colpire nella penombra come ha fatto fino ad ora, protetta dai suoi sinistri accoliti.Se non ha nulla da nascondere dove sta il problema? Ha paura che si scopra la sua pochezza,la sua assurdità,la palese idiozia delle sue pericolose teorie,torni dal dove è venuta,ormai di soldi dagli italiani ne ha presi fin troppi.

Ritratto di lohengrin08

lohengrin08

Mer, 15/01/2014 - 23:13

Kyenge di origine congolese, invece di fare coglionate(lo jus soli) si adoperi per riportare in patria le famiglie italiane, ostaggio dei suoi ex connazionali