L’ovazione di baristi e commercianti: «Finalmente, vogliamo essere tutelati»

Standing ovation da parte di commercianti e baristi. «Benissimo, quando è troppo è troppo», esclama Antonio, che lavora all’Autogrill di piazza Duomo. Si unisce il collega Giacomo: «I soldati devono venire anche in viale Monza e via Venini, dove lo spaccio è la regola». In Centrale, chi non è ancora stato rapinato fa eccezione. «Due giorni fa ho sventato un furto - racconta Greta, del negozio Sundek -. Volevano rubarmi l’incasso. Ho dovuto chiedere aiuto ai passanti, non c’erano poliziotti». Secondo Laura, dipendente al negozio «Isi» in Centrale, «c’è bisogno di divise in questo periodo. Devono far vedere la loro presenza».