Labrador per tre giorni sul balcone

Salvato dai ghisa dopo essere rimasto al solleone con solo una ciotola d'acqua

Avrebbe potuto cadere vittima delle temperature roventi dei giorni scorsi, se la telefonata di una vicina di casa alla Centrale operativa della Polizia locale non lo avesse salvato ( nella foto ). È l'incubo lungo tre giorni di un cane meticcio di taglia media intrappolato su un balcone di 4 metri per 1 su cui affaccia anche il motore del condizionatore di un palazzo di via Freikofel. Tutte le mattine il presunto proprietario gli lascia una piccola ciotola d'acqua e abbassa inesorabile la tapparella fino a sera. L'unico refrigerio viene offerto da un altro inquilino dello stabile che dal suo balcone con una pompa, getta più volte al giorno acqua sul cane dissetandolo. Qualche giorno fa, allertati dalla vicina, i ghisa hanno trovato il cane, soccorso dal balcone, stremato. L'animale è stato portato al canile sanitario, il presunto padrone denunciato per maltrattamenti.