Al lago, in quota o nelle cave I festival «cult» dell'estate

Il «regista» Van De Sfroos premia i migliori documentari sulla regione Danza e teatro tra le rocce del Verbano; le star della musica al Vittoriale

Estate, stagione di festival. Di musica, ovvio, ma anche di letteratura e arti. È la provincia lombarda a dettare l'agenda degli eventi – anche se va detto che quest'anno, complice il semestre di Expo, Milano presenta un buon calendario di intrattenimento artistico e musicale. Eccola, la geografia dei festival lombardi di luglio e agosto che meritano una visita o una gita fuori porta.

LAGO MAGGIORE

Occhi puntati sui laghi, e non certo perché George Clooney minaccia di vendere Villa Oleandra. In questa torrida estate lombarda il Maggiore, il Lago di Como e il Garda si contendono gli ospiti a colpi di festival per palati raffinati (il jazz, non a caso, va per la maggiore). Danza contemporanea, acrobazie, teatro hanno incantato Verbania e il Lago Maggiore anche grazie a cooking show su strada e all'apertura a concerti di musica elettronica. È la ricetta che Tones on the Stones (www. http://tonesonthestones.com/) ha apparecchiato nell'invidiabile cornice della piana di Fondotoce, dove la cava in pietra diventa teatro naturale. Il Garda risponde con due importanti rassegne: ad agosto, nell'Alto Garda si suona jazz e tra gli ospiti c'è un gigante del genere quale il contrabbassista Dave Holland ( Garda Jazz Festival ¸ dal 2 al 22 agosto, www.gardajazz.com).

AL VITTORIALE

Cuore dell'intrattenimento culturale del Garda resta sempre il Vittoriale (www.anfiteatrodelvittoriale.it/) che quest'anno ha un programma capace di mettere d'accordo tutti: dopo il sold out di Paolo Conte, molto attese le performance teatrali di Ascanio Celestini (ieri) e quelle musicali di Patti Smith (domani) che, a quarant'anni dal suo «orses», è in tour in Italia. Tra le chicche per chi segue la musica contemporanea, il concerto di Arto Linsday (2 agosto).

SUL LARIO

Como, all'interno della ricca programmazione del Lake Como Festival , a luglio propone una rassegna cinematografica interessante, in cui spiccano il concorso internazionale di cortometraggi di paesaggio («Shortscapes», il 22 luglio), la «maratona» Twin Peaks by David Lynch in attesa di sapere, se davvero, ci sarà mai un seguito per capire chi ha ucciso Laura Palmer. Molto laghée la proiezione del documentario girato dal cantautore David Van De Sfroos dal titolo Viaggio nella musica di Lombardia . Van De Sfroos è anche presidente della giuria del Concorso Filmlakers che ha ospitato 8 troupe autrici di cortometraggi sul territorio. «Incontri d'autore su quell'altro ramo del lago di Como» è il tema di Zelbio Cult , piccolo ma raffinato festival letterario curato dal giornalista Armando Besio che spazia tra urbanistica, arte, comunicazione, letteratura e sport con l'idea che di tutto si possa discutere, purché controcorrente. Tra gli ospiti attesi di sabato nel borgo sul lago, Pietro Marani, storico dell'arte e curatore della mostra su Leonardo a Palazzo Reale (25 luglio) e Ferruccio de Bortoli (31 luglio), Monti e fiumi.

IN MONTAGNA

Uno dei festival letterari più belli della Lombardia è Letteraltura che porta nei rifugi e sui sentieri di montagna scrittori italiani e internazionali: il clou della manifestazione è stato a giungo ma questo mese ci sono ancora, nei parchi attorno a Verbania, reading poetici, laboratori per bambini e mostre dedicate alla montagna (programma completo su www.letteraltura.it. La Valtellina, nei comuni intorno a Sondrio, ospita invece AmbriaJazz , una bella rassegna di musica jazz sotto le stelle (www.ambriajazz.it, per tutto il mese di luglio) mentre vari centri della Valle dell'Oglio festeggiano la quindicesima edizione di Festival della valle dell'Oglio con un programma che spazia dal teatro alla musica elettronica agli incontri (special guest: Roberto Ghidoni, atleta delle imprese estreme) sul tema dell'Odissea (www.viverecremona.it). In agenda.

VERSO IL MARE

Si può già cominciare a segnare in agenda il «trittico» dei festival che vale la gita fuori porta di fine estate: se a Sarzana c'è una nuova edizione del Festival della Mente (4-6 settembre, www.festivaldellamente.it) dedicata allo spinoso tema della responsabilità sociale, Mantova celebra l'inossidabile Festival della Letteratura, il «papà» di tutti i festival culturali italiani (9-13 settembre, www.fesivaletteratura) mentre nella Camogli tanto cara ai milanesi si terrà, dopo il fortunato debutto dello scorso anno, la seconda edizione del Festival della Comunicazione (10-13 settembre, www.festivalcomunicazione.it).