L'assassino del gioielliere sarà a Milano tra pochi giorniIl delitto di via dell'Orso

Slitterà alla prossima settimana, probabilmente mercoledì o giovedì, il ritorno in Italia di Ivan Gallo, accusato di aver ucciso il gioiellerie di Brera Giovanni Veronesi. Nessun intoppo particolare, ma solo le normali procedure, sempre piuttosto lunghe, legate all'estradizione. Gallo, 39 anni, sarebbe l'uomo entrato nella gioielleria di via dell'Orso 5 la mattina del 21 marzo. Veronesi, 74 annik, solitamente molto diffidente nei confronti degli sconosciuti, lo avrebbe aperto senza difficoltà, poiché conosceva l'uomo che un paio di mesi prima aveva eseguito rimodernato l'impianto di allarme. Una volta all'interno sarebbe stato sopreso dalla vittima mentre cercava di rubare qualcosa, ne sarebbe nata una colluttazione durante la quale l'orefice fu colpito al petto da un punteruolo e alla testa da un pesante oggetto. L'assassino, dopo aver raccolto un po' di refurtiva, sarebbe uscito, si sarebbe diretto alla stazione dove avrebbe preso un treno per Marbella dove vive la moglie argentina e la figlia di 4 anni. Una fuga conclusa sei giorni dopo, quando i carabinieri sono riusciti a individuarlo e farlo arrestare dalla polizia spagnola.