LAVOROCassa integrazione Nuovo accordo Regione e sindacati

In Lombardia gli «ammortizzatori in deroga proseguiranno». È stato sottoscritto ieri l'accordo tra la Regione e le parti sociali sindacali e imprenditoriali per la prosecuzione «del sistema di protezione dei lavoratori e delle lavoratrici degli ammortizzatori sociali in deroga». Lo annunciano i tre segretari generali lombardi di Cgil, Cisl e Uil Nino Baseotto, Gigi Petteni e Walter Galbusera. L'accordo arriva in extremis e dà la possibilità alle imprese lombarde, comprese quelle colpite dal sisma in provincia di Mantova, di poter chiedere ancora, fino al prossimo 31 marzo, la cassa integrazione in deroga per le sospensioni dal lavoro, a causa della crisi economica. Sono ammesse sia le aziende sprovviste di ammortizzatori ordinari, che sono le più numerose, sia quelle che pur potendo utilizzare la cassa ordinaria e straordinaria, si trovano ad aver finito i periodi a loro disposizione, e alle quali non rimarrebbe che procedere a licenziare le persone.