La Lega chiede al Comune e all'Atm di riferireCommissione urgente

La rivolta nei mezzanini Atm diventerà argomento di una Commissione a Palazzo Marino. Il capogruppo comunale della Lega Alessandro Morelli ha ricevuto volantini e proteste dei commercianti che rischiano di riconsegnare le chiavi ad Atm già dal prossimo luglio e finora non hanno ricevuto nè chiarezza nè proposte alternative. E ieri il leghista ha depositato le firme del centrodestra chiedendo l'audizione del presidente di Atm Bruno Rota o dell'assessore ai Trasporti Pioefrancesco Maran perchè riferiscano sulla vicenda. «Pisapia è pronto a svendere persino le metropolitane mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro - attacca- . Molte edicole, bar e negozi dei mezzanini del metrò non sanno quale sarà il loro futuro, visto che Atm non ha dato alcuna certezza per la conferma dei contratti di locazione a molti esercizi commerciali».
Per questo spiega Morelli «chiediamo la convocazione di una Commissione sul tema, per farci dire dall'amministrazione e dalla sua controllata quali siano le intenzioni rispetto alla gestione di tutti i 317 spazi che fanno capo al Comune e che oggi potrebbero essere luci di sicurezza dentro a stazioni sempre più degradate e lasciate allo sbando, dove utenti e dipendenti Atm sono alla mercé di balordi di ogni risma». Il sindaco «incapace in un momento come questo di fare qualcosa per il lavoro non capisce che così si fanno perdere posti di lavoro. Con le sue politiche non riesce a creare nuove assunzioni, almeno lasci stare chi un lavoro già ce l'ha».