La Lega stoppa il rinfresco da 500 euro per Pertini

«La banda civica con musiche patriottiche», magari Bella ciao . E «alla fine verrà offerto un rinfresco a tutti i partecipanti». Recitava così la delibera firmata dal presidente della commissione Educazione del consiglio di Zona 4 Luigi Costanzo (Pd) e difesa dalla presidente (pure lei Pd) Loredana Bigatti, ma bloccata alle 2 di notte dalla barricate del consigliere della Lega Paolo Guido Bassi. A cui, per la verità, si è via via accodato anche qualcuno del Pd costringendoli a ritirarla. Perché quel «rinfresco» alla commemorazione di Sandro Pertini del 28 maggio con l'intervento dell'assessore (ovviamente Pd) Pierfrancesco Maran e gli immancabili partigiani dell'Anpi, sarebbe costato ben 500 euro. «Una cifra davvero considerevole per il bilancio di una Zona - protesta Bassi - e per di più attinta da fondi pubblici». Basti pensare che per un torneo di calcetto che coinvolge venti squadre, sono stati messi a disposizione solo 350 euro. E l'anno scorso lo stesso rinfresco fatto in economia e non affidato a Milano Ristorazione, era costato la metà. «All'inizio il Pd ha tenuto duro - racconta Bassi - Poi ha prevalso il buon senso ed è stata evitata l'ennesima spesa inutile per far contenti Pd e Anpi». Ma la presidente Bigatti non s'è data per vinta. E con una mail si è appellata al personale che «ritiene non dignitosa una celebrazione così sentita... senza un momento finale di conforto». Promuovendo «una raccolta fondi interna per acquistare direttamente bibite e generi alimentari». Perché va bene che Pertini è «il presidente più amato dagli italiani», ma evidentemente senza pasticcini, bibite e tartine sarebbe forse un po' meno amato.

Commenti

narteco

Dom, 17/05/2015 - 11:26

Paolo Guido Bassi for president!!! La bigatti è un insulto alle migliaia di italiani infoibati da tito e partigiani titini comunisti italiani come mario toffanin graziato con pensione a vita da pertini non appena eletto,lo stesso pertini è quello che ordinò la fucilazione di tanti innocenti tra i quali luisa ferida e osvaldo valenti trucidati in via poliziano a milano.Se la bigatti fosse demcoratica non solo a parole o tramite logo Pd del suo sedicente partito democratico le 500 euro le avrebbe spese per una targa commemorativa alle vittime di despoti sanguinari come Tito cui pertini osò pure baciare la bara malgrado avesse fatto infoibare vivi oltre 30 mila italiani innocenti.Pertini dovrebbe avere perfino un po' di conforto e magari una statua per sommi meriti quanto agli infoibati o ai martiri Ferida e Valenti chi se ne frega,che schifo sta sinistra comunistoide al caviale che osa pure vittimizzarsi con tutti gli scheletri e infamie fatte nel passato e presente

FRANZJOSEFF

Dom, 17/05/2015 - 19:55

LOREDANA BIGATTI TI RICORDO CHE UN CANTANTE FAMOSISSIMO DI SINISTRA LE RICORDO IL NOME SERGIO ENDRIGO HA SCRITTO UNA BELLISSIMA TRISTISSIMA CANZONE DAL TITOLO 1947. E' IL RICORDO QUANDO IL PADRE DI SERGIO ENDRIGO HA PRESO LA SUA FAMIGLIA ED E' SCAPPATO DA POLA. PER NON VENIRE UCCISO DAI COMUNISTI O DI SINISTRA TITINI. E ORA VOI PD LECCATE LE MANI INSANGUINATE NEL RICORDO DEI TITINI? SI INGINOCCHI AL RICORDO DI QUESTA TRISTISSIMA CANZONE 1947. E SERGIO ENDRIOG ERA PIU' SINISTRA DI LEI. SI DIMETTA

FRANZJOSEFF

Dom, 17/05/2015 - 19:57

IL PEGGIORE PRESIDENTE E' STATO SCALFARO, MA SOSTENERE CHE PERTINI E' STATO IL PIU' AMATO MI PARE CHE E' SOLTANTO PROPAGANDA POLITICA